Lafayette McLaws

Andare in basso

Lafayette McLaws

Messaggio  STEFANO GARDINI il Mar 7 Ago 2012 - 20:06

ho letto, ma forse ho solo tradotto male, che il generale McLaws venne mandato alla corte marziale da Longstreet...possibile??
avete qualche notizia più dettagliata su questa vicenda??


ciao
avatar
STEFANO GARDINI
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 05.04.10
Età : 50
Località : BERTINORO (FC)

Visualizza il profilo http://www.passatore.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mer 8 Ago 2012 - 8:48

STEFANO GARDINI ha scritto:ho letto, ma forse ho solo tradotto male, che il generale McLaws venne mandato alla corte marziale da Longstreet...possibile??
avete qualche notizia più dettagliata su questa vicenda??


ciao
Buongiorno
E' stato scritto qualcosa su questo stesso forum nel topic dedicato a Longstreet, però dal momento che come informatico sono una frana e non riesco a riprendere l'intervento e a spostarlo qui temo che dovrai andartelo a leggere lì.
Ciao
Bruno
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 55
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  STEFANO GARDINI il Mer 8 Ago 2012 - 19:32

credo di averlo trovato, anche se se ne parla in maniera molto superficiale

grazie

ciao
avatar
STEFANO GARDINI
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 05.04.10
Età : 50
Località : BERTINORO (FC)

Visualizza il profilo http://www.passatore.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  dan-acw il Gio 9 Ago 2012 - 12:03

STEFANO GARDINI ha scritto:ho letto, ma forse ho solo tradotto male, che il generale McLaws venne mandato alla corte marziale da Longstreet...possibile??
avete qualche notizia più dettagliata su questa vicenda??


ciao

Gentile amico non hai tradotto male.
In seguito al fallimento della campagna di Knoxville il buon Longstreet cominciò ad accusare alcuni suoi sottoposti addossandogli la responsabilità della sconfitta.

Emblematico è il caso di McLaws che passò dall'essere uno dei generali "preferiti" di Longstreet (tanto da essere raccomandato per la guida del III corpo ANV) a responsabile principale del fallimento.

La corte marziale si risolse sostanzialmente con un nulla di fatto ma ebbe come conseguenze quella di privare il I corpo e tutta l'armata della Virginia del miglior divisionario a livello difensivo di cui questa disponesse, nonchè di assestare l'ennesimo colpo alla reputazione di Longstreeet.


Ecco le accuse che furono mosse al Generale McLaws:

"CHARGE AND SPECIFICATIONS PREFERRED AGAINST Major General L. M'LAWS.

CHARGE.-Neglect of duty.

Specification 1.-In this, that Major General L. McLaws, being in command of a division of the Confederate forces near Knoxville, Tennessee, and being ordered by his commanding officer (Lieutenant General J. Longstreet) to advance his line of sharpshooters at dark on the night of November 28 to within good rifle range of the enemy's works, so as to give his sharpshooters play upon the enemy behind his works (it being part of a plan of attack that the sharpshooters should engage the enemy behind his works along our entire line while an assault was made upon one of the enemy's forts), did fail to arrange his line of sharpshooters so as to meet this view, and did allow a portion of the rifle-pits to be sunk about 200 yards from the point to be attacked under a hill entirely out of view of the fort aforesaid, thus failing to give his assaulting columns the protection of the fire of his sharpshooters at this point during their advance and attack.

Specification 2.-In this, that the aforesaid Major General L. McLaws, being ordered by his commanding officer (Lieutenant-General Longstreet) to arrange an assaulting column of three of his brigade, and to attack the enemy's fort at the northwest angle of his works at dawn of day on November 29, did fail to organize a select body of men to lead in the assault as is customary in such attacks, and did allow his three brigades to advance to the assault without definite and specific instructions for the leading columns, and for the troops that were to enter the fort first, which are essential to success in such attacks.

Specification 3.-In this, that the aforesaid Major General L. McLaws, being ordered to assault the enemy's position at the northwest angle of his works at daylight on November 29, did make his attack upon a point where the ditch was impassable, and did fail to provide any of his assaulting columns with ladders or other means of crossing the ditch and entering the enemy's works, and did fail to inform his officers that the ditch on the west side of the fort was but a slight obstacle to his infantry, and that the fort could be entered from that side with but little delay, thus failing in the details of his attack to make the arrangements essential to success. All this near Knoxville, Tennessee, on or about November 28 and 29, 1863.

Witnesses: Brig. General B. G. Humphreys, Brig. General Goode Bryan, Brigadier General M. Jenkins, Colonel E. P. Alexander, Major J. M. Goggin, Lieutenant Colonel W. C. Holt, Surg. J. S. D. Cullen, Surg. R. Barksdale, Lieutenant A. D'Antignac.

JAMES LONGSTREET,

Lieutenant-General.



avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

ROSSETTI BRUNO

Messaggio  HARDEE il Gio 9 Ago 2012 - 13:20

-------------------------------------------------------------------------
INTERVENTO DI BRUNO ROSSETTI
--------------------------------------------------------------------------

quote="ROSSETTI BRUNO"]Banshee ha scritto:
E non scordiamoci della vergognosa vicenda che seguì al fallimento di Knoxville (uno dei più pietosi fatti d'arme nella storia confederata) con Longstreet che tentò di far condannare innanzi alla corte marziale Lafayette McLaws per aver disubbidito ai suoi ordini.

Banshee
Buongiorno
L'inimicizia fra Hood/Longstreet e Mclaws risale al dopo Gettysburg quando egli criticò aspramente i due, di Hood dicendo che aveva + fegato che cervello e dicendo che se l'attacco non era riuscito era colpa sua e della sua mania di combattere sempre in prima linea esponendosi a rischi inutili e che il suo ferimento aveva causato il disordine nella sua divisione le cui brigate dopo la sua perdita avevano agito singolarmente e non come un'unica unità a Longstreet addebitava di non aver reagito prontamente al ferimento di Hood magari prendendo il comando lui stesso e altre accuse che sono sostanzialmente quelle che di solito vengono addebitate a Longstreet.
In precedenza erano grandi amici tanto che Longstreet aveva perorato la sua causa raccomandandolo per il comando del II corpo e difendendolo molto spesso davanti a Lee che invece pur riconoscendogli ottime doti difensive lo considerava lento nel movimento e eccessivamente cauto nell'attacco tanto che a questi suoi difetti Lee imputava la mancata distruzione delle forze federali che avevano passato il fiume durante la 2da battaglia di Fredericksburg. Sembra che quando seppe della sua mancata promozione a comandante di c.a. abbia richiesto il trasferimento.
Aggiungo che a sua difesa dopo il processo si levarono molte voci però Lee si rifiutò sempre di reintegrarlo nell'armata. (1) Resta da ricordare che McLaws anche se condannato fu di fatto assolto, successivamente ebbe il comando di una divisione che partecipò alle battaglie contro Sherman
Saluti
Bruno
1) Cosa volete nessuno è perfetto
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  STEFANO GARDINI il Gio 9 Ago 2012 - 19:54

molto bene, grazie

sono un wargamer e mi domandavo il perchè di così poche rappresentazioni in "figurino" del generale McLaws nonostante abbia partecipato alle più importanti battaglie (almeno sul fronte orientale)
il fatto che fosse stato mandato alla corte marziale mi aveva fatto dubitare che si fosse macchiato di qualche grave evento a suo carico e fosse poi stato "cancellato" nella storia dei grandi comandanti...

ciao

Stefano
avatar
STEFANO GARDINI
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 05.04.10
Età : 50
Località : BERTINORO (FC)

Visualizza il profilo http://www.passatore.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mer 13 Mar 2013 - 10:30

Buongiorno
L'inimicizia fra Hood/Longstreet e Mclaws risale al dopo Gettysburg quando egli criticò aspramente i due, di Hood dicendo che aveva + fegato che cervello e dicendo che se l'attacco non era riuscito era colpa sua e della sua mania di combattere sempre in prima linea esponendosi a rischi inutili e che il suo ferimento aveva causato il disordine nella sua divisione le cui brigate dopo la sua perdita avevano agito singolarmente e non come un'unica unità a Longstreet addebitava di non aver reagito prontamente al ferimento di Hood magari prendendo il comando lui stesso e altre accuse che sono sostanzialmente quelle che di solito vengono addebitate a Longstreet.
In precedenza erano grandi amici tanto che Longstreet aveva perorato la sua causa raccomandandolo per il comando del II corpo e difendendolo molto spesso davanti a Lee che invece pur riconoscendogli ottime doti difensive lo considerava lento nel movimento e eccessivamente cauto nell'attacco tanto che a questi suoi difetti Lee imputava la mancata distruzione delle forze federali che avevano passato il fiume durante la 2da battaglia di Fredericksburg. Sembra che quando seppe della sua mancata promozione a comandante di c.a. abbia richiesto il trasferimento.
Aggiungo che a sua difesa dopo il processo si levarono molte voci però Lee si rifiutò sempre di reintegrarlo nell'armata. (1) Resta da ricordare che McLaws anche se condannato fu di fatto assolto, successivamente ebbe il comando di una divisione che partecipò alle battaglie contro Sherman
Saluti
Bruno
1) Cosa volete nessuno è perfetto
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 55
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  Banshee il Mer 13 Mar 2013 - 10:44

ROSSETTI BRUNO ha scritto:Buongiorno
L'inimicizia fra Hood/Longstreet e Mclaws risale al dopo Gettysburg quando egli criticò aspramente i due, di Hood dicendo che aveva + fegato che cervello e dicendo che se l'attacco non era riuscito era colpa sua e della sua mania di combattere sempre in prima linea esponendosi a rischi inutili e che il suo ferimento aveva causato il disordine nella sua divisione le cui brigate dopo la sua perdita avevano agito singolarmente e non come un'unica unità a Longstreet addebitava di non aver reagito prontamente al ferimento di Hood magari prendendo il comando lui stesso e altre accuse che sono sostanzialmente quelle che di solito vengono addebitate a Longstreet.
In precedenza erano grandi amici tanto che Longstreet aveva perorato la sua causa raccomandandolo per il comando del II corpo e difendendolo molto spesso davanti a Lee che invece pur riconoscendogli ottime doti difensive lo considerava lento nel movimento e eccessivamente cauto nell'attacco tanto che a questi suoi difetti Lee imputava la mancata distruzione delle forze federali che avevano passato il fiume durante la 2da battaglia di Fredericksburg. Sembra che quando seppe della sua mancata promozione a comandante di c.a. abbia richiesto il trasferimento.
Aggiungo che a sua difesa dopo il processo si levarono molte voci però Lee si rifiutò sempre di reintegrarlo nell'armata. (1) Resta da ricordare che McLaws anche se condannato fu di fatto assolto, successivamente ebbe il comando di una divisione che partecipò alle battaglie contro Sherman
Saluti
Bruno
1) Cosa volete nessuno è perfetto

Può darsi che parte dell'inimicizia sia sorta dopo Gettysburg o forse anche prima, ma come che sia McLaws si limitò a critiche nelle sue lettere private alla moglie senza complottare contro il suo comandante.
Quanto a Lee se non potè reintegrarlo fu solo colpa di Longstreet, il quale ne chiese praticamente la testa a pena di allontanarsi. In una lettera del 1863 Lee perorò l'apertura della corte marziale specificando che Longstreet l'aveva richiesta e non poteva non essere accolta la richiesta di un così alto ufficiale. Ricordo poi che McLaws fu "condannato" a 60 giorni di allontanamento dal servizio e su 7 capi d'accusa, solo il minore e marginale fu accolto. Ma l'intero procedimento, a cui Longstreet non prese neppure parte adducendo scuse su scuse pur di non presentarsi, fu poi invalidato da Cooper in considerazione dell'assurdità dell'accusa.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Lafayette McLaws

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum