Da Peachtree Creek a Jonesborough: la campagna di Atlanta di John Bell Hood

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"i dolori del giovane Sam"-Diciassettesima puntata

Messaggio  forrest il Mar 10 Feb 2009 - 15:07

Contemporaneamente alla manovra di Howard,tesa ad interrompere la ferrovia per Macon tra Atlanta ed East Point,Sherman aveva deciso di mandare la cavalleria a strappare i binari della stessa strada ferrata molto + a Sud,a Lovejoy's Station,37 km a meridione di Atlanta.(e non a Jonesboro,come erroneamente scrive Luraghi.)A questa ampia manovra partecipano le Div.McCook(4000 uomini),Garrard(3000 uomini)e Stoneman(2000 uomini).Il piano prevede che McCook discenda la riva ovest del Chattahoochee,attraversando il fiume presso Smith's Ferry,poi,passando attraverso Palmetto e Fayetteville,raggiunga Lovejoy's Station;qui dovrebbe incontrarsi con Stoneman(SOLO Stoneman,non Stoneman e Garrard come scrive Luraghi)il quale,dopo aver fintato di puntare su Augusta,dirigendosi ad est fino a Covington,avrebbe poi dovuto piegare a sud-ovest e ,passando da McDonough,proseguire fino a Lovejoy's Station,presentandosi all'appuntamento con McCook.Una volta riunite,le 2 Div. dovrebbero strappare 5 miglia(8 km) di binari,e abbattere quanti + km di fili del telegrafo possibile.Ciò fatto,McCook dovrebbe tornare sui suoi passi,riattraversare il Chattahoochee e raggiungere le linee nordiste.Stoneman,viceversa,ha chiesto ed ottenuto da Sherman il permesso di tentare un 'impresa azzardata:spingersi ancora + a Sud,fino a Macon,impadronirsi di questa città,e liberare i 1500 ufficiali nordisti rinchiusi nella prigione di Camp Oglethorpe.Poi,inoltrarsi ulteriormente a sud fino a raggiungere il famigerato campo di concentramento di Andersonville,liberando i 30000 soldati unionisti lì rinchiusi.Quanto alla Div.Garrard,dovrebbe anch'essa dirigersi verso est,a Flat Rock,per fungere da esca,allo scopo di distogliere la cavalleria sudista dall'inseguimento di Stoneman.Viene da chiedersi perchè il compito + arduo venne assegnato alla Div.+ debole.Un altro dei tanti errori di Sherman.Albert Castel si chiede inoltre:"Se anche Stoneman fosse riuscito nell'impresa di liberare i prigionieri,poi cosa ne avrebbe fatto?Forse avrebbe potuto trovare un cavallo e un fucile per i 1500 ufficiali di Camp Oglethorpe,mai 30000 prigionieri di Andersonville sarebbero rimasti appiedati,disarmati,denutriti,afflitti da dissenteria e altre malattie.Come avrebbero potuto attraversare 160 km di territorio nemico per raggiungere le linee nordiste attorno ad Atlanta,o,come unica alternativa,Pensacòla,in Florida,una località tenuta dalle forze federali,dove presumibilmente si sarebbe diretto Stoneman?I prigionieri liberati avrebbero dovuto arrangiarsi da soli,e la cavalleria nemica,i miliziani e i semplici civili sudisti avrebbero ricatturato praticamente tutti coloro che non avrebbero ucciso."Comunque sia,le 3 div.di cavalleria nordiste partono per la loro spedizione la notte tra il 27 e il 28 Luglio.La sera dopo,al termine della battaglia di Ezra Church,che gli ha riservato una vittoria tattica ma una sconfitta strategica,Sherman ripòne grandi speranze nei suoi cavalleggeri,e col consueto ottimismo telegrafa al Gen.Thomas:"la nostra cavalleria interromperà la ferrovia per Macon stanotte,e domani il nemico tenterà qualcosa di disperato."Intendendo con ciò che Hood,coi rifornimenti tagliati,dovrà uscire dalle fortificazioni per combattere in campo aperto,oppure evacuare Atlanta e ritirarsi verso sud.Come al solito Sherman ha messo il carro davanti ai buoi.McCook arriva a Lovejoy's Station solo il mattino dopo;strappa 4 km di binari e abbatte 8 km di fili del telegrafo,ma Stoneman non é presente al rendez-vous.McCook lo aspetta per alcune ore,poi,verso le 14,avvertito del sopraggiungere della cavalleria nemica,ritorna da dove è venuto.Ma la lunga attesa dell'arrivo di Stoneman si rivela fatale;poco dopo aver lasciato Lovejoy's St.,infatti,McCook viene attaccato frontalmente dalla Div.del Gen.Jackson,mentre Wheeler in persona,alla testa di 2 brigate di cavalleria e una di fanteria gli giunge alle spalle.Chiuso in trappola presso la località di Brown's Mill,a sud-ovest di Newnan,McCook ordina il "si salvi chi può."A piccoli gruppi,la maggioranza dei nordisti,tra i quali lo stesso McCook, riuscirà a filtrare attraverso le linee nemiche e ,riattraversando il Chattahoochee,a mettersi in salvo;non pochi,però,sono catturati;le perdite di mcCook ammontano in totale a 600 uomini,quasi tutti prigionieri.Ma che ne é stato di Stoneman?Perchè non s'é presentato all'appuntamento a Lovejoy's Station?Ne parlerò nella prossima puntata,amici confederati. Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Diciottesima puntata

Messaggio  forrest il Mer 11 Feb 2009 - 15:56

Stoneman e Garrard,come ho già detto, si sono diretti verso est la notte del 27 Luglio;Stoneman a Covington,Garrard a Flat Rock,a fungere da esca.Purtroppo non ho trovato cartine dedicate a questo "raid" della cavalleria nordista,e sulle cartine di Google la località di Flat rock non è segnata;é indicata un'altra località con questo nome,ma molto + a est,tra Milledgeville e Madison,mentre Albert Castel scrive che la mèta di Garrard si trova 24 km a ovest (presumibilmente SUD-ovest)rispetto a Covington,quindi vicino a Decatur.Proverò a disegnare e ad allegare una cartina "artigianale",per rendere + comprensibile lo svolgersi degli eventi.Comunque sia,Stoneman,dopo una sosta a Covington,dove i suoi cavalleggeri kentuckiani si ubriacano e si abbandonano al saccheggio,compie l'errore + grave della sua carriera:anzichè piegare a Sud-ovest,secondo i piani,per dirigersi verso Lovejoy's St.(dove lo aspetta McCook)passando da McDonough,decide di disobbedire agli ordini di Sherman e di puntare dritto a Sud,verso Macon e Andersonville,per liberare i prigionieri.A spingerlo a questa gravissima insubordinazione,la sete di gloria,e la smània di riscattarsi,dopo le brutte figure rimediate quand'era comandante della cavalleria dell'Armata del Potòmac.(in particolare a Chancellorsville)La sera del 28 Luglio Stoneman raggiunge la località di Monticello,che dista da Macon circa 50 km.Nel frattempo,l'esca di Garrard ha funzionato:Wheeler ,appreso della sua presenza a Flat R,vi si é recato,lo ha attaccato,e lo posto in fuga verso la località di Lithonia,+ a Nord.Poi Wheeler ha diviso le sue forze:con 2 Brigate é partito alla caccia di McCook(ne é seguito il combattimento che ho descritto nella puntata precedente)affidando le altre 3 Brigate al Generale Iverson,col compito di inseguire Stoneman;Wheeler non sospetta che Stoneman si stia dirigendo verso Macon,ma viceversa crede che il suo obiettivo sia la ferrovia,molto + a nord.Pertanto ordina a Iverson di dirigersi verso McDonough;In effetti,come abbiamo visto,il piano nordista prevedeva proprio questo,prima che Stoneman decidesse di mandarlo all'aria.Stoneman é dunque libero di dirigersi indisturbato verso Macon,giungendo in vista di questa città il pomeriggio del 30 Luglio.Tra lui e la città,si trova l'ampio letto del fiume Ocmulgee.E ad afrontarlo,una forza raffazzonata di 2500 uomini,comprendenti miliziani,regolari,e convalescenti dell'Ospedale militare,sostenuti da 2 batterie.A comandarli,il Generale Howell Cobb.La linea confederata copre i 2 ponti sull'Ocmulgee,ed ha come caposaldo un vecchio fortino di legno,Fort Hawkins,costruito tanti anni prima per tenere a bada le incursioni degli indiani.A Macon,in quel momento,sono presenti 2 personaggi illustri:il primo é il Governatore della Georgia,Brown,il secondo, indovinate un po' chi é?Il vecchio Joe!!Immaginate la sua faccia quando,mentre sta mangiando la sua pastina,viene informato che gli yankees sono venuti a rompergli le scatole pure lì!!Pare che durante la battaglia che segue,il vecchio Joe abbia assunto il ruolo di ufficioso consigliere militare.("unofficial military advisor.")L'attacco di Stoneman,preceduto da un breve bombardamento,si risolve in un fiasco totale;i suoi cavalleggeri sono tra i peggiori soldati dell'esercito federale:indisciplinati,bravissimi ad ubriacarsi e a saccheggiare,riluttanti ad affrontare il nemico.Inoltre,la loro ferma sta per scadere,e non hanno nessuna voglia di farsi ammazzare.Così,appena giungono sotto il tiro nemico,si ritirano a gambe levate.Stoneman si rende conto che Macon é imprendibile;avvisato da uno scout che una colonna nemica si sta avvicinando alla città(non é vero)decide di rinunciare al su progetto di spingersi fino ad Andersonville,e preferisce tornare sui suoi passi.I suoi comandanti di brigata gli consigliano di puntare a nord-est,passando da Milledgeville;la strada é molto + lunga,ma + sicura.Stoneman,viceversa,decide di ripercorrere esattamente in senso inverso la strada seguita all'andata ,passando da Monticello.Ma il mattino seguente,presso la località di Sunshine Church,una trentina di km a nord di Macon(a metà strada tra Macon e Monticello)si trova la strada sbarrata da una barricata a forma di "v" rovesciata;dietro ad essa,le 3 Brigate del generale Iverson.Costui,un reduce di Gettysburg,dove aveva comandato una brigata di fanteria,é un georgiano,e conosce la zona come le sue tasche.Si era dapprima diretto a McDonough,seguendo gli ordini di Wheeler,e non aveva trovato il nemico;poi,avvisato dai suoi scouts che Stoneman era passato da Monticello,aveva capito immediatamente che il suo avversario si stava dirigendo verso Macon.Essendo ormai troppo tardi per impedirgli di raggiungere questa località,aveva deciso di aspettarlo sulla strada del ritorno,sbarrandogli la strada a Sunshine Church.Albert Castel non indica quanti soldati abbia a disposizione Iverson,ma è presumibile che non superino i 2000 uomini di Stoneman.Ciònonostante,il tentativo nordista di sfondare lo sbarramento fallisce;per l'intera mattinata,e nelle prime ore del pomeriggio,i cavalleggeri delle 2 parti si affrntano appiedati.Poi,il 1° ed il 3° Georgia riescono ad aggirare la linea nemica;i federali credono si tratti della fantomatica(e inesistente) colonna avvistata a Macon,quella che aveva indotto Stoneman a tornare sui suoi passi.Credono che ora quella colonna sia loro arrivata alle spalle,e presi dal pànico rompono i ranghi correndo verso i cavalli;chi riesce ,fugge verso nord;Stoneman,con circa 700 uomini, rimane a combattere finchè i suoi cannoni esauriscono le munizioni..Poi decide di arrendersi.Invano chiede di consegnare la sciabola al Gen.Iverson,che non si degna di scomodarsi;deve accontentarsi di consegnarla ad un Colonnnello."Poi-scrive Albert Castel-si siede sopra un tronco e si prende tra le mani il viso rigàto dalle lacrime."Che figura! Embarassed La sua megalomanìa ha portato alla distruzione della sua Divisione;ed anche a quella,sia pure parziale,della Div. del Gen.McCook.Ma il vero responsabile del disastro é Sherman,che non avrebbe mai dovuto dare il permesso a Stoneman di tentare quell'impresa strampalata.Alla prossima,amici confederati! Very Happy P.S.Proverò a disegnare una cartina.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina "artigianale" riguardante i raids della cavalleria nordista(27-31 Luglio)

Messaggio  forrest il Gio 12 Feb 2009 - 14:30

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Diciannovesima puntata

Messaggio  forrest il Ven 13 Feb 2009 - 15:44

Con la battaglia di Sunshine Church si chiude la prima fase dell'assedio di Atlanta,virtualmente iniziato con l'incruenta caduta della linea del Chattahoochee,20 giorni prima.Scrive il professor Luraghi:"L'effetto della battaglia di Ezra Church fu disastroso sul morale dei soldati confederati;Hood era al comando dell'Armata da soli 10 giorni,ed essi erano già stati condotti 3 volte all'assalto contro un nemico fortemente trincerato,lasciando sul campo 15000 tra morti e feriti."Come abbiamo visto,non è vero niente;le cose andarono ben diversamente.Intanto,le perdite confederate si aggirarono intorno agli 11000 uomini.Ma soprattutto,solo nella prima delle 3 battaglie,sulle rive del Peachtree Creek,Hood aveva ordinato un attacco frontale,confidando nel fatto che il nemico,appena attraversato il fiume,non avesse ancora avuto il tempo di trincerarsi;ed in effetti solo 4 delle 13 brigate unioniste che parteciparono alla battaglia lo erano.A Bald Hill e ad Ezra Church ,Hood studiò piani appositamente concepiti per evitare l'urto frontale contro le fortificazioni nemiche,cecando invece l'aggiramento.Furono l'inettitudine e la disobbedienza dei suoi subordinati ad trasformarli in assalti frontali.Va altresì ricordato che R.E.Lee,poco dopo aver assunto il comando dell'Armata della Virginia,nel giro di una settimana impegnò i suoi fanti in non meno di 5 assalti frontali(anche se l'ultimo e il + disastroso forse fu frutto di un equivoco.),con relativo bagno di sangue.Cedo la parola allo storico Richard McMurry:"La fine di Luglio segna il completamento delle prime 2 settimane di Hood al comando.In questo periodo ha invertito la linea di condotta di Johnston,ed ha attacccato 3 volte Sherman nel tentativo di distruggere una parte delle sue forze.Tre volte ha mancato di raggiungere i suoi obiettivi;Il coraggio dei soldati nordisti spiega in parte il fallimento confederato.Ma sono stati soprattutto i problemi interni all'Armata del Tennessee ad ostacolarne gli sforzi e forse a condannarli prima ancora che cominciassero.La struttura di comando dell'Armata é scadente:anche il + brillante dei piani é destinato a fallire se viene eseguito in modo incompetente.L'Armata del Tennessee,del resto,non ha mai avuto una buona struttura di comando.Durante tutta la guerra i suoi Generali si sono mostrati incapaci di eseguire gli ordini,e spesso,cosa + grave,non hanno voluto farlo.Avrebbero continuato a comportarsi così fino alla fine della guerra.Hardee ,il cui Corpo giocò un ruolo chiave nelle prime 2 battaglie,era,a voler essere generosi,un Generale di medio livello..Il suo rancore verso Hood e la sua sfiducia nel nuovo comandante,uniti al mediocre utilizzo delle truppe,compromisero gravemente l'esito delle 2 battaglie.Tutti i comandanti di Corpo di Hood-Hardee,Stewart,Cheatham e S.D.Lee-si comportarono in modo mediocre nelle 3 battaglie di Atlanta.Lo stesso discorso vale per gran parte dei Generali di Divisione.Poi,certo,Hood era stato spesso troppo ambizioso e aveva chiesto ai suoi soldati + di quanto potessero dargli."Già,ma aveva altra scelta? Per quanto riguarda il morale dei soldati dell'Armata del Tennessee,credo che nessuno ,in buona fede ,possa pensare che al momento dell'esonero di Johnston fosse alto,dopo 2 mesi e 160 km di continue ritirate,e dopo aver visto la linea del Chattahoochee cadere senza aver inflitto una sola perdita al nemico.Da quando Hood aveva assunto il comando,viceversa,non avevano + ceduto un pollice di terreno al nemico,e,come scrive Albert Castel:" alla fine di Luglio la bandiera confederata sventola ancora,spavalda,sopra Atlanta."Alla prossima,amici confederati! Very Happy "

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

i dolori del giovane sam

Messaggio  R.E.Lee il Ven 13 Feb 2009 - 19:09

caro forrest,
traendo un bilancio su questa fase della campagna, si può dire che sherman fù SALVATO dai suoi generali,
mentre hood fù AFFOSSATO dai suoi medesimi generali.
o no ?

ciao
gen. lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Peachtree Creek a Jonesborough: la campagna di Atlanta di John Bell Hood

Messaggio  forrest il Ven 13 Feb 2009 - 23:33

Esatto,hai centrato in pieno il nocciolo della questione.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

i dolori del giovane sam

Messaggio  R.E.Lee il Sab 14 Feb 2009 - 11:14

forrest ha scritto:Esatto,hai centrato in pieno il nocciolo della questione.

caro forrest,
ti dirò che da filosudista quale sono, che è un nocciolo molto duro da ingoiare !


ciao
gen. lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Ventesima puntata

Messaggio  forrest il Dom 15 Feb 2009 - 0:06

Dopo la battaglia di Ezra Church,i confederati erano schierati col Corpo di S.D.Lee fronte a nord,per impedire al nemico di prendere possesso della Lick Skillett Road.Howard aveva esteso la sua linea verso ovest,fronte a sud,dirimpetto alla linea di S.D.Lee.Per superare questo stallo,Sherman decide di spostare l'Armata dell'Ohio del Gen.Schofield dall'estrema sinistra(a est di atlanta)all'estrema destra(ad ovest della città)Il posto dell'Armata dell'Ohio,nelle trincee ad est di Atlanta,viene preso dai cavalleggeri del Gen.Garrard,l'unica Div.di cavalleria tornata intatta dai fallimentari raids sopra descritti.Schofield,dopo essere passato a destra della linea di Howard,punta a sud verso l'Utoy Creek,e,oltre questo torrente,verso la Sundtown Road,una strada che dal villaggio omonimo sulla riva orientale del Chattahoochee corre in direzione est verso Atlanta.Lo scopo é sempre quello:interrompere la ferrovia per Macon tra East Point ed Atlanta.Così facendo,Sherman taglierebbe del tutto i rifornimenti di Hood interrompendo una sola ferrovia;spingendosi + a sud,viceversa,oltre la biforcazione di East Point,le ferrovie da interrompere diventerebbero 2.Hood risponde a queste mosse ordinando a S.d.Lee di cambiare fronte da nord ad ovest,rinforzando Lee con le Div.Bate e Cleburne del Corpo di Hardee,ed estendendo la sua linea quanto + a sud le sue esigue forze gli permettono.Queste mosse e contromosse,caratterizzate dai pasticci e dai litigi tra i Generali nordisti(protagonisti Schofield e Palmer,il Comandante del 14° Corpo dell'Armata del Cumberland,che infine si dimette)si protraggono per tutta la prima settimana di Agosto.Il mattino del 7 Agosto,dopo un incauto attacco del 14° Corpo lungo la Sundtown Road,che costa ai federali 400 perdite,diventa evidente che la linea sudista si estende ben oltre East Point,e non presenta punti deboli.Sherman deve pertanto rinunciare al suo progetto di sfondare tra East Point ed Atlanta,e studiare un nuovo piano.Allègo cartina del teatro d'operazioni,dandovi appuntamento alla prossima puntata.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina del teatro d'operazioni nella prima settimana d'agosto

Messaggio  forrest il Dom 15 Feb 2009 - 0:12

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-ventunesima puntata

Messaggio  forrest il Mar 17 Feb 2009 - 1:02

Mentre Agosto lentamente trascorre ed Atlanta viene sottoposta ad uno spietato bombardamento,i piani dei 2 Comandanti sono speculari:sia Hood che Sherman,per venire a capo di una situazione di stallo,decidono di attaccare le linee di rifornimento del nemico,rispettivamente la Western & atlantic R.R. e la Macon & Western R.R.,facendo ricorso alla cavalleria.Per meglio descrivere il piano di Hood,cedo la parola ad Albert Castel:"La disfatta delle spedizioni di McCook e Stoneman rende + praticabile quanto Hood aveva già deciso di fare quando esse erano ancora in corso:inviare Wheeler con una cospicua forza di cavaleria contro le linee di rifornimento nemica,in particolare la Western & Atlantic R.R.;Il comandante sudista ritiene di non avere ormai altra scelta:per 3 volte ha tentato di schiacciare le armate di Sherman mentre erano divise,allo scoperto,e con un fianco"per aria",ed ogni volta ha fallito,anche se non per colpa sua.Ora quelle Armate sono riunite,trincerate,e,a meno di un madornale errore dei loro Comandanti, non + attaccabili.Inoltre,Sherman sta tentando di raggiungere la ferrovia per Macon;se ci riuscirà,Atlanta dovrà essere evacuata.L'unico modo per impedire che ciò accada é tagliare l'arteria logistica di Sherman prima che questi recida a sua volta quella di Hood."Il 10 Luglio Wheeler ,alla testa di 3 Divisioni(Martin,Kelley e Hume)per un totale che,a seconda delle fonti,varia tra 4000 e 6000 uomini,lascia il punto di raduno di Covington,e dopo aver attraversato il Chattahoochee a Roswell,da inizio al suo raid;gli ordini impartiti da Hood sono i seguenti:danneggiare il + possibile la Western & Atlantic R.R. tra Marietta e Dalton,proseguire verso nord-ovest,attraversare il fiume Tennessee,interrompere le 2 ferrovie che collegano Nashville e Chattanooga;poi,dopo aver lasciato 1200 cavalleggeri ad operare nel Tennessee centrale,tornare ad Atlanta,sulla via del ritorno danneggiando nuovamente la Western & Atlantic;Hood si aspetta che Wheeler farà ritorno di lì a qualche giorno.Le cose andranno diversamente,haimè.Quando Sherman viene informato del raid confederato,vede in esso una potenziale opportunità:poiché il grosso della cavalleria confederata é partita con Wheeler,ciò significa che solo una piccola parte di essa é rimasta a difendere Atlanta.Non si sbaglia;Hood ha tenuto con sé soltanto le 3 brigate della Divisione del Gen.Jackson.Pertanto,pensa Sherman,potrebbe essere possibile fare ad Hood ciò che Hood sta tentando di fare a lui:tagliare la sua linea di rifornimento con un raid di cavalleria.L'incarico viene affidato al famigerato Kilpatrick,appena arrivato a rinforzare la cavalleria nordista,uscita malridotta dai raids di fine Luglio.Kilpatrick assicura Sherman di poter danneggiare la ferrovia per Macon in modo tale da renderla inutilizzabile per almeno 2 settimane.Sherman gli affida pertanto 2 Brigate della Div.Garrard,a rinforzo delle sue 3,per un totale di 4700 uomini e 2 batterie.Il loro obiettivo;interrompere la ferrovia per Macon all'altezza di Jonesboro,strappare quanti + km di binari possibile,quindi tornare verso le linee nordiste passando ad est di Atlanta,via Decatur.Il 18 Agosto Kilpatrick parte dal villaggio di Sundtown.Alla prossima,amici,per scoprire l'esito dei concomitanti raids di Wheeler e Kilpatrick. Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-ventiduesima puntata

Messaggio  forrest il Mer 18 Feb 2009 - 0:30

Quando Wheeler,il 10 Agosto ,è partito per il suo raid,Hood,con inguaribile ottimismo,ha ordinato ai suoi genieri di preparare i pilastri per i ponti che bisognerà ricostruire,dopo che i federali in ritirata verso Nord li avranno bruciati.Il raid di Wheeler,viceversa,lungi dal costringere Sherman alla ritirata,si rivelerà un totale fallimento.Wheeler,fino a quel momento,era stato bravo a proteggere i fianchi dell'Armata,e a tenere informati i suoi comandanti,prima Johnston e poi Hood,circa i movimenti del nemico;inoltre,aveva sgominato McCook e Stoneman(anche se la maggior parte del merito andrebbe tributata al Gen.Iverson);ma in passato già 2 volte aveva mostrato gravi limiti nel condurre un'azione di cavalleria indipendente su larga scala:la prima volta nel settembre 1863,quando aveva intrapreso un inconcludente raid nel Tennessee centrale;la seconda,durante la Campagna di Knoxville,dopo la vittoria di Chickamauga.Secondo lo storico Richard McMurry,il giovane Wheeler non era all'altezza di comandare un Corpo,e doveva questa carica ai favoritismi del Gen.Bragg,dalla cui parte si era sempre schierato in occasione delle lotte intestine che avevano sempre afflitto l'Armata del Tennessee.In quel fatale Agosto 1864,tutto ciò che riuscirà ad ottenere sarà la cattura d'una mandria di 1000 bovini,e la distruzione di qualche breve tratto di binari,qua e là,prontamente riparato dai genieri nordisti.Riuscirà ad occupare Dalton,ma solo per qualche ora,prima di dover fuggire precipitosamente per il rapido sopraggiungere della cavalleria nordista del Gen.Steedman,forte di 3600 uomini.Dopo aver messo agli arresti per insubordinazione il comandante di una delle sue 3 Divisioni(il generale Martin)Wheeler punterà verso nord-ovest,entrando in Tennessee.A questo punto,sciaguratamente,perderà contatto con 2 delle sue Brigate,inviate ad espugnare(senza successo) una piazzaforte nordista,e che non riusciranno + a riaggregarsi alla colonna principale.Entrato in Tennessee,Wheeler emanerà un patetico proclama alla popolazione nella speranza di ingrossare le sue fila con nuove reclute,senza ottenere alcun risultato.Anzi,saranno i suoi cavalleggeri,in particolare quelli appartenenti a reggimenti del Tennessee,che diserteranno a centinaia,tornando alle loro case.Wheeler giungerà fino a 5 miglia(8 km)da Nashville,ma con le sue forze ridotte ormai a meno di 2000 uomini,dovrà rinunciare al tentativo di occupare,anche solo per poche ore,la capitale del Tennessee.A questo punto tornerà ad Atlanta passando dall'Alabama,anzichè ripercorrere in senso inverso,secondo gli ordini,la strada seguita all'andata.Farà ritorno ad Atlanta oltre un mese dopo la sua partenza,quando ormai le sorti della città saranno segnate.Richard McMurry così riassume quello sventurato raid:"Pur riuscendo a strappare i binari in alcuni punti e a fare qualche prigioniero,Wheeler non riuscì ad arrecare danni significativi.Le difese approntate da Sherman lungo la ferrovia erano troppo forti;i rinforzi arrivavano troppo velocemente verso i punti minacciati,e ne scacciavano i cavalleggeri confederati.Sherman sapeva da tempo che un raid contro la sua linea di rifornimento era la + logica strategia nemica,e aveva dedicato grande attenzione a preparare meticolosamente le difese della ferrovia;non poteva difendere ogni km di binari,ma poteva difendere ogni ponte,ogni galeria,ogni stazione;in ognuno di questi punti i suoi genieri avevano costruito fortini.Per sostituire i binari strappati,Sherman aveva organizzato squadre di riparazione disseminate in vari punti;ogni danno arrecato da Wheeler poté essere rapidamente riparato."A peggiorare le cose,nonostante non abbia concluso un bel nulla,Wheeler invierà a Hood messaggi trionfalistici,affermando di aver perso non + di trenta uomini,di aver strappato 40 km di binari ,e di aver completamente bloccato il transito dei treni diretti verso Atlanta.Queste fanfaronate,assolutamente false,trarranno in inganno il povero Hood,per l'ennesima volta tradito dai suoi subordinati,con gravi conseguenze,come vedremo.Allègo una cartina relativa al tragitto seguito da Wheeler in questo suo infelice raid,rimandandovi alla prossima puntata per scoprire come intanto se l'é cavata Kilpatrick. Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina relativa al raid del Generale Wheeler

Messaggio  forrest il Mer 18 Feb 2009 - 0:38

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

raid del Generale Wheeler

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 18 Feb 2009 - 0:56

E' incredibile il rapporto di Wheeler (che considero un buon generale, ebbe qualche battuta d'arresto, ma fece anche delle buone cose) che sembra aver vinto la guerra quando in realta' il suo raid si concluse con un nulla di fatto. Oltre a Martin, sotto arresto perse anche un altro comandante di divisione, il generale Kelly, la cui divisione -brigate Anderson, Robertson e mezza Dibrell- ora al comando del generale Williams, rimase tagliata fuori dal resto del corpo nel Tennesse orientale. La brigata Hannon che aveva catturato i bovini era tornata all'armata quasi subito inseguita dalle giacche blu.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re:raid del Generale Wheeler

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 18 Feb 2009 - 20:02

Forrest, o chiunque ne sia al corrente, volevo chiedere la data dell'arresto di Martin. ho ristretto il campo a pochi giorni, ma non ho la data esatta. E' uno dei pochi dati che mi manca del corpo Wheeler.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Peachtree Creek a Jonesborough: la campagna di Atlanta di John Bell Hood

Messaggio  forrest il Mer 18 Feb 2009 - 23:58

Martin dovrebbe essere stato messo agli arresti il 15 Agosto,il giorno dopo la fugace occupazione di Dalton.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re:raid del Generale Wheeler

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 19 Feb 2009 - 0:34

Grazie, avevo ristretto il campo fra 15 e 17 agosto.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio  forrest il Gio 19 Feb 2009 - 1:12

Kilpatrick parte da Sundtown la mattina del 18 Agosto,alla testa di 5 Brigate(4700 uomini)e 2 batterie d'artiglieria a cavallo;si dirige verso Jonesboro con l'intera sua forza,ad eccezione dei 300 cavalleggeri dell'esigua Brigata del Tenente Colonnello Klein,inviati a fare da esca a sud,in direzione di Griffin,allo scopo di distogliere parte della cavalleria sudista dall'inseguimento dellla colonna principale.A fronteggiare Kilpatrick,come abbiamo visto,è rimasta solo la Div.del Gen.Jackson;le 3 Brigate di questa Divisione,il mattino del 18 Agosto, si trovano rispettivamente:La Brigata Ferguson nella zona di Decatur;la Brigata Armstrong proprio a Jonesboro,a guardia di questa località;la Brigata Ross,la + debole ,composta da 400 uomini e 2 cannoni, é l'unica che,collocata a sud-ovest di Atlanta,si oppone come può,durante la giornata del 18 Agosto, all'avanzata di Kilpatrick.All'alba del 19 agosto la colonna nordista transita da Fairburn,e nel tardo pomerigggio attraversa il Flint River,a soli 2 km dalla sua mèta, Jonesboro.Hood,prontamente informato da Ross circa l'avanzata di Kilpatrick,ha intanto spostato la Brigata Ferguson dalla zona di Decatur a Rough & Ready,lungo la ferrovia,poco + a nord di Jonesboro,ed ha inviato per treno in quest'ultima località la Brigata di fanteria del Gen.Reynolds.Inoltre,ha inviato telegrammi a tutte le guarnigioni confederate disseminate lungo la ferrovia affinché stiano in guardia.Inspiegabilmente,questa comunicazione non é pervenuta proprio ad Armstrong,a Jonesboro,dove Kilpatrick si sta dirigendo.Informato dai suoi scouts di una colonna nemica diretta verso Griffin(la Brigata del Ten.Colonnello Klein)Armstrong si é pertanto diretto verso sud,per intercettarla.La brigata Reynolds,il cui comandante evidentemente non é stato informato neppure lui dell'avvicinamento di Kilpatrick,segue Armstrong,non è chiaro se su richiesta di quest'ultimo o per iniziativa propria.Comunque sia,a difendere Jonesboro rimangono solo i 400 texani di Ross.Quando,alle ore 17 del 19 Agosto,i cavalleggeri di Kilpatrick entrano in città,Ross può opporre solo una breve resistenza;poi i suoi uomini corrono ai cavalli e fuggono verso sud.Rimasti padroni del campo,i federali bruciano la stazione,un treno,diversi magazzini,e già che ci sono anche il Tribunale.Strappano pure i binari,ma un forte acquazzone impedisce loro di arroventarli sui falò e di attorcigliarli.Devono limitarsi a scaraventarli giù dalla massicciata,dove i genieri sudisti,a tempo debito,li raccoglieranno e li rimetteranno al loro posto.Alle 10 di sera Kilpatrick lascia Jonesboro,dirigendosi a sud verso Lovejoy's Station.Nel frattempo Armstrong,dopo aver intercettato e disperso la brigata Klein,é stato finalmente informato dal suo comandante di Divisione della presenza di Kilpatrick a Jonesboro.Jackson progetta ora d'intrappolare Kilpatrick attaccandolo con Armstrong da ovest,Ross da sud e Ferguson da est.Quest'ultimo ,per motivi che non verranno mai chiariti,sbaglia strada(Albert Castel ipotizza fosse ubriaco);Ross ,Armstrong,e i fanti di Reynolds rimangono da soli ad affrontare Kilpatrick.Lo scontro avviene alle 11 del mattino del 20 agosto,,presso la stazione di Lovejoy's.I federali si trovano presi tra 2 fuochi,con Armstrong e Reynolds di fronte e Ross alle spalle,ma riescono a sfondare l'accerchiamento con una carica all'arma bianca della Brigata del gen.Minty.Costui,un soldato di ventura britannico,evidentemente ha + fiducia in questo tipo tattica rispetto ai suoi collleghi americani,e spazza via letteralmente i texani di Ross,aprendo la strada del ritorno all'intera Divisione.Si tratta della prima e unica vittoriosa carica di cavalleria all'arma bianca dell'intera Campagna di Atlanta.Per descrivere le ultime fasi del raid,cedo la parola ad Albert Castel:"Procedendo sotto una pioggia battente,Kilpatrick attraversa McDonough a mezzanotte del 21 Agosto,poi piega a nord verso Lithonia.I confederati conducono uno svogliato inseguimento,che si conclude quando giungono davanti ad un torrente gonfiato dalla pioggia.Il pomeriggio del 22 agosto i cavalleggeri nordisti,infangati,indolenziti,con gli occhi scavati,raggiungono Decatur,avendo perso 237 uomini tra morti,feriti e dispersi,e inflitto + o meno lo stesso numero di perdite al nemico."Quali sono stati dunque i risultati di questo raid,nel quale Sherman aveva riposto tante speranze?Il rapporto di Kilpatrick,per le grossolane esagerazioni,ricorda i messaggi inviati a Hood da Wheeler;secondo il cavalleggero nordista,i suoi uomini avrebbero strappato + di 20 km di binari,"abbastanza da rendere la ferrovia inutilizzabile per almeno 10 giorni."La verità é ben diversa:i binari strappati ammontano alla miseria di mezzo miglio (800 metri),attorno a Jonesboro;la piccola Brigata del Ten.-Colonnello Klein ha anch'essa strappato qualche breve tratto di binari,"ad intervalli",molto + a Sud.Entro il 21 Agosto,prima ancora che Kilpatrick facesse ritorno a Decatur,questi insignificanti danni erano già stati riparati dai genieri sudisti,ed i treni avevano ricominciato a correre da Macon ad Atlanta.La conclusione di Albert Castel é lapidaria:"Tutto ciò che Kilpatrick ha ottenuto é stato dimostrare nella Georgia centrale quanto Wheeler,contemporaneamente,stava dimostrando nella Georgia settentrionale:e cioè che la cavalleria era incapace di distruggere una ferrovia,se i cavalleggeri dovevano preoccuparsi di non farsi distruggere a loro volta."Quando la torretta d'avvistamento del 15° Corpo informa Sherman che i treni provenienti da Macon stanno regolarmente arrivando in Atlanta,il comandante nordista si rende amaramente conto che il raid di Kilpatrick é stato del tutto inutile.Dovrà ricorrere ad un altro piano per veder capitolare Atlanta.E sarà questo l'argomento della prossima puntata,amici confederati. Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-ventiquattresima puntata

Messaggio  forrest il Sab 21 Feb 2009 - 0:15

Dopo il fallimento del raid di Kilpatrick,Sherman decide di attuare un piano che aveva già studiato fin dal 13 Agosto,e che aveva tenuto in sospeso nella speranza che l'esito positivo del raid succitato lo rendesse superfluo.Il piano prevede l'ennesima manovra aggirante verso destra(cioè la sinistra nemica),a cui Sherman ha già fatto ripetutamente ricorso durante la Campagna;lo scopo é sempre quello:interrompere la ferrovia proveniente da Macon,tagliare i rifornimenti del nemico,e costringerlo ad abbandonare le sua posizione fortificata.(In questo caso Atlanta.)Così erano cadute,una dopo l'altra,Dalton,Cassville,Allatoona Pass e Kennesaw Mountain.Così era caduta la linea del Chattahoochee,anche se in questo caso l'aggiramento era stato operato a sinistra.E così sarebbe caduta Atlanta.Se la cavalleria di McCook ,Stoneman e Kilpatrick non era riuscita ad interrompere la ferrovia,era tempo che ci pensasse la fanteria.La manovra aggirante sarà eseguita da 5 dei 7 Corpi del Gruppo d'Armate di Sherman.Un Corpo,il 20° dell'Armata del Cumberland,abbandonerà le trincee a Nord di Atlanta ritirandosi presso la riva sud del Chattahoochee,trincerandosi dietro una linea fortficata a cavallo della ferrovia,a protezione del ponte ferroviario.Tutto sommato,Sherman si propone di fare sulla riva meridionale del Chattahoochee quello che il Gen.Shoup aveva consigliato a Johnston di fare sulla riva settentrionale,all'inizio di Luglio.Il 23° Corpo di Schofield,restando inizialmente nelle trincee all'estrema destra unionista,di fronte ad East Point,costituirà il cardine attorno al quale ruoteranno gli altri 5 Corpi,dapprima verso sud,poi verso ovest,interrompendo prima la ferrovia proveniente da West Point,poi quella,molto + importante,proveniente da Macon.Prima che la manovra abbia inizio,tutti i carri,i cavalli e l'equipaggiamento superflui saranno inviati a nord del Chattahoochee.Dopodiché,i carri restanti saranno caricati con 100 cartucce per soldato(quindi 6 milioni di cartucce),15 giorni di viveri per gli uomini e altrettanti giorni di mezze-razioni di foraggio per i cavalli.Una volta esaurite queste razioni,uomini e cavalli dovranno arrangiarsi con quanto offrirà la campagna georgiana.Alle ore 20 del 25 Agosto,la manovra che firmerà la condanna a morte del vecchio Sud ha inizio,con l'abbandono ,da parte del 4° e del 20° Corpo,delle trincee rispettivamente ad est e a nord di Atlanta.Nelle prossime puntate seguirò giorno per giorno gli avvenimenti di quella fatale ultima settimana d'Agosto che deciderà le sorti della guerra.Alla prossima,amici cnfederati! Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Venticinquesima puntata

Messaggio  forrest il Sab 21 Feb 2009 - 23:59

Il mattino del 26 agosto il 4° Corpo dell'Armata del Cumberland giunge sulle rive dell'Utoy Creek(vedere cartina postata qualche giorno fa)e si schiera fronte a nord,temendo Sherman un attacco nemico da quella direzione,alle spalle del suo Gruppo di Armate.All'alba i confederati hanno scoperto che i nemici hanno abbandonato le trincee ad est e a nord di Atlanta;quando Hood ne viene informato,rimane perplesso.Il Gen.Shoup,nel suo diario,annota:"L'impressione prevalente è che i Federali si stiano ritirando a nord del Chattahoochee."Cosa ha portato Hood ed i suoi collaboratori a questa ipotesi errata?Una serie di informazioni del tutto infondate,secondo le quali il Gen.Wheeler ,in quel momento impegnato nel raid descritto in una puntata precedente,starebbe facendo letteralmente il diavolo a quattro nelle retrovie nordiste,bruciando ponti e facendo saltare gallerie,e avrebbe interrotto il transito dei treni lungo la Western & Atlatic R.R..Da 6 o 7 giorni,assicurano gli scouts di Hood,nessun treno ha portato rifornimenti alle Armate di Sherman.Questo fatto viene confermato anche da alcuni prigionieri nordisti.Non solo,ma una donna inviata come spia negli accampamenti nemici,riferisce che i soldati di Sherman sono alla fame,e da giorni ricevono solo mezze razioni.Sono tutte fantasie,oggi noi lo sappiamo;Hood,il 26 Agosto 1864,non poteva saperlo.Come se non bastasse,proprio quel giorno,per una diabolica coincidenza,arriva ad Atlanta la mandria di 1000 capi catturata da Wheeler nelle prime fasi del suo raid;sembra una conferma del successo della sua spedizione.Però,attenzione,già in questo fatale 26 Agosto,il primo giorno della manovra nemica,Hood NON ESCLUDE che il motivo dell'improvvisa scomparsa dei nordisti sia uno spostamento verso sud,avente come meta la ferrovia proveniente da Macon.Lo dimostra un messaggio inviato al Gen.Jackson,il Comandante dell'unica Div.di cavalleria rimastagli,affinchè stia in guardia e osservi attentamente la propria sinistra.Non solo;Hood ritira dalle fortificazioni a nord di Atlanta la Div.Stevenson,che sino alla notte prima fronteggiava il 20° Corpo,la rimpiazza con i miliziani di Smith,e ordina a Stevenson di spostarsi verso "a convenient place IN THE REAR."(cioé a Sud.)Un ordine che non avrebbe alcun senso ,se Hood fosse certo che Sherman si stesse ritirando verso Nord.Queste non sono opinioni od ipotesi ,ma fatti suffragati da documenti inoppugnabili.A domani ,amici confederati! Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Ventiseiesima puntata.

Messaggio  forrest il Dom 22 Feb 2009 - 15:00

Nella notte tra il 26 ed il 27,il 14°,il 15°,il 16° ed il 17° Corpo lasciano le trincee ad ovest di Atlanta,che hanno occupato durante tutto il mese di Agosto,ed iniziano la loro rotazione verso Sud-Ovest,arrivando alle ore 8 del mattino seguente sulle rive del Camp Creek,un torrente parallelo all'Utoy Creek,4 miglia(6.5 Km) a sud di questo;a questo punto anche il 4° Corpo abbandona il suo schieramento fronte a nord e s'incammina anch'esso verso il Camp Creek,per raggiungere gli altri 4 Corpi.Nel frattempo il 23° Corpo di Schofield rimane fermo nelle trincee di fronte ad East Point,per proteggere il fianco sinistro delle colonne marcianti.Hood viene informato dal Gen.Ross dell'avanzata nemica fino al Camp Creek,e schiera tutti e 3 i suoi Corpi ad ovest di Atlanta ,lungo una linea che corre approssimativamente da Ezra Church ad East Point;da nord a sud,sono schierati i Corpi di S.D.Lee,Stewart e Hardee.La sera,Hood telegrafa al Ministro Seddon che i federali "sembra si stiano spostando verso destra."Cedo la parola ad Albert Castel:"Lungi dall'essere ingannato dalla scomparsa dei Federali,e dall'essere indotto a pensare che Sherman si stia ritirando,come lo accuseranno i suoi detrattori,Hood il 27 agosto ha già capito che il nemico con ogni probabilità sta lanciando una manovra aggirante verso sud-ovest.Ciò che Hood non sa,e viste le circostanze non può sapere,é di preciso cosa Sherman intenda fare,dove,e quando;cercherà di tagliare la ferrovia presso Rough & Ready?O presso Jonesboro?O in qualche altro punto?O forse Sherman sta cercando di attirarlo fuori da Atlanta,per poi impadronirsi della città facendo calare il 20° corpo dalla testa di ponte sul Chattahoochee?Finchè Hood non potrà rispondere con una certa sicurezza a queste domande,tutto ciò che potrà fare sarà disporre le sue truppe in modo tale da essere preparato a qualsiasi evenienza.A questo punto sarebbe sconsiderato fare qualsiasi altra cosa."Ed ecco il commento di un altro illustre specialista della Campagna di Atlanta,lo storico Stephen Davis:"Gli storici e gli strateghi da tavolino,facendo uso abbondante del senno di poi,hanno criticato Hood per le sue azioni in quei cruciali giorni di fine Agosto.Alcuni commentatori hanno affermato che per diversi giorni egli avrebbe perso del tutto il contatto con il nemico,rimanendo del tutto all'oscuro dei suoi movimenti;in realtà,le 3 Brigate di cavalleria del Gen.Jackson fornirono a Hood regolari e corrette informazioni circa le posizioni nemiche.Ma c'è una grande differenza tra sapere dove si trovi il nemico e sapere dove intenda dirigersi.Fin dal 27 Agosto Hood sapeva che Sherman era diretto verso la ferrovia per Macon,ma non poteva sapere esattamente verso quale punto della stessa."Allègo l'unica cartina in mio possesso che segnali il corso del Camp Creek;credo sia utile per comprendere meglio gli spostamenti di Sherman.Alla prossima puntata,amici confederati! Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina indicante il corso del Camp Creek.(dovete aguzzare un po' la vista,purtroppo non ho trovato di meglio.)

Messaggio  forrest il Dom 22 Feb 2009 - 15:06

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Ventisettesima puntata

Messaggio  forrest il Lun 23 Feb 2009 - 15:09

Il 28 Agosto,verso mezzogiorno,i 5 Corpi nordisti che il giorno prima erano schierati lungo il Camp Creek raggiungono la West Point R.R.;i 3 Corpi dell'Armata del Tennessee(15°,16°,17°)presso la località di Fairburn (vedere la solita cartina),i 2 Corpi dell'Armata del Cumberland presso Red Oak,5 miglia a nord-est.Se Sherman li facesse proseguire fino al calar del buio,sarebbero in condizione di raggiungere la ferrovia per Macon il mattino seguente,29 Agosto.Viceversa,il comandante nordista commette un 'altra delle sue sciocchezze:ferma tutti e 5 i Corpi e li mette a strappare i binari della West Point R.R.;non solo,ordina che proseguano quest'opera per l'intero giorno successivo.Si tratta di un'operazione del tutto inutile,visto che i Confederati ricevono praticamente la totalità dei loro rifornimenti dalla ferrovia proveniente da Macon.Forse Sherman ignora questo fatto(improbabile,perchè le sue vedette hanno avvistato tutti i treni arrivati in Atlanta durante il mese di agosto),forse,ossessionato com'è dall'idea di strappare i binari,non se ne cura;né gli viene in mente di lasciare uno solo dei 5 corpi a svolgere questoperazione,facendo avanzare gli altri 4.Purtroppo,i confederati non approfitteranno di questo giorno e mezzo "regalato" loro dal nemico.La sera del 28 Agosto Hood telegrafa al Ministro Seddon che il nemico ha raggiunto la West Point R.R. tra East Point e Fairburn;un'ulteriore conferma che Hood sapeva,almeno approssimativamente,l'ubicazione delle forze nemiche;ma non poteva sapere dov'erano dirette,come già sottolineato.A confondergli ancor + le idee,proprio quel giorno giunge ad Atlanta un messagio di Wheeler,datato 19 Agosto:il primo ricevuto da Hood,da quando il suo cavalleggero é partito per il suo raid.Si tratta del famoso messaggio,pieno di fanfaronate e bugìe,di cui ho parlato in precedenza.Hood,ovviamente,non può sapere che le notizie ricevute sono del tutto false e fuorvianti;difficile stabilire quanto il messaggio di Wheeler abbia pesato sull'operato di Hood;certamente non lo ha tratto del tutto in inganno,poichè il 28 ha inviato a Jonesboro la Brigata Reynolds;l'indomani,non appena i treni che hanno trasportato Reynolds tornano indietro,invia a rinforzo la Brigata Lewis(la leggendaria "Orphan Brigade"del Kentucky.)Inoltre,sempre il 28 Agosto,ha inviato le altre 3 brigate della Div.Bate,agli ordini del Gen.Brown,a Rough & Ready,poche miglia a nord di Jonesboro.Lo storico Richard McMurry sostiene che il 28 Agosto Hood,pur rendendosi conto che i nordisti stavano avanzando verso sud-est,minacciando la ferrovia,stessero semplicemente allungando la loro destra,mentre il fianco sinistro era ancora appoggiato al Chattahoochee;in altre parole non pensava stessero eseguendo una rotazione a sud-est con 6/7 delle loro forze,rompendo del tutto il contatto col 20° Corpo.Per questa ragione,e forse per colpa del messaggio di Wheeler,secondo questo storico,i sudisti "sprecarono" quel giorno e mezzo regalato loro da Sherman,non spostando ulteriori forze lungo l'asse East Point-Jonesboro.Mi é sembrato giusto citare questa tesi,perchè il mio scopo è quello di raccontare come andarono le cose,non quello di dare sempre e comunque ragione al Gen.Hood.A differenza di alcuni studiosi che per preconcetto hanno sempre dato addosso al povero Sam.Alla prossima,amici confederati! Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Ventottesima puntata

Messaggio  forrest il Mer 25 Feb 2009 - 0:23

Per tutto il 29 Agosto,dunque,le truppe federali strappano i binari della West Point R.R,li arroventano sopra enormi falò,e li attorcigliano attorno ad alberi e pali del telegrafo,afffinché non vengano mai + rimessi al loro posto.Non soddisfatto,Sherman ordina che il letto della ferrovia sia riempito da tronchi,rocce,sterpaglia e detriti vari;come se non bastasse,piazza in mezzo ad essi mine a percussione,per far saltare in aria quei confederati che cercassero di rimuoverli.In totale,tra il mezzogiorno del 28 e la sera del 29 Agosto i federali strappano 13 miglia(20 km) di binari della West Point R.R. tra Fairburn e Red Oak.Non tutti i nordisti si dedicano però a questo ingrato compito:molti si abbandonano al saccheggio e ai vandalismi,facendo irruzione nelle case,rubando tutto ciò che possono portare via,e sfasciando ciò che rimane per puro divertimento.Di tali canaglie era in buona parte costituito l'Esercito Federale.Inutilmente il Gen.Howard ,un quacchero timorato di Dio,tenta di por fine a questa vergogna,emanando un ordine che promette "punizioni immediate ed adeguate".A quanto pare nessuno ,tra la teppaglia in divisa blu,se ne curò minimamente.Queste porcherie si possono considerare una piccola anteprima di quanto i gentiluomini nordisti combineranno nella Georgia orientale e nelle Caroline l'autunno e l'inverno seguenti.La sera del 29 Sherman impartisce i seguenti ordini per il giorno seguente,30 agosto:Howard,con i suoi 3 Corpi(15°,16° e 17°),dovrà avanzare fino alla località di Renfroe Place(vedere la solita cartina);Thomas,col 4° ed il 14° Corpo,avanzando + a nord su una strada parallela,dovrà raggiungere la località di Couch's House;Schofield,col 23° Corpo(o Armata dell'Ohio che dir si voglia)dovrà infine abbandonare le trincee ad ovest di Atlanta ed avanzare verso Rough & Ready,coprendo il fianco sinistro dei 2 Corpi di Thomas.I piani di Sherman prevedono poi di raggiungere la Macon R.R. il giorno successivo,31 Agosto.A quel punto Sherman prevede che Hood,con la linea di rifornimenti tagliata,farà una di queste 2 cose:o evacuerà Atlanta,oppure vi si rinchiuderà cercando di reasistere fino allo stremo;in questo secondo caso,Sherman ha in animo di dirigersi ancora + ad est e poi a nord di Atlanta, e dopo aver eseguito una rotazione completa di 360°,tornare praticamente al punto di partenza,presso la testa di ponte sulla riva meridionale del Chattahoochee,e lì aspettare che Hood finisca i viveri;a quel punto il comandante nordista,secondo le previsioni di Sherman,dovrà uscire dalle fortificazioni e dare battaglia,oppure ritirarsi una buona volta verso Sud.Sherman,sbagliando come sempre le sue previsioni,esclude che Hood attacchi a Jonesboro per salvare la ferrovia.Ma quali sono state le azioni di Hood quel 29 agosto?Ancora incerto circa il punto dove il nemico colpirà la ferrovia,si é recato presso il Q,G.del Gen. Hardee,ad East Point,raccomandandogli di stare all'erta,ed autorizzandolo a "usare la propria discrezione" nel piazzare le sue truppe lungo la ferrovia,tra East Point e Jonesboro.Hardee,che in seguito criticherà violentemente Hood per non aver spostato abbastanza truppe verso Jonesboro,non farà altro che trasferire il proprio Q.G.da East Point a Rough & Ready,senza inviare a Jonesboro neppure un soldato.Alla prossima,amici confederati! Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Ventinovesima puntata

Messaggio  forrest il Gio 26 Feb 2009 - 0:25

Alle ore 7 del 30 Agosto le truppe nordiste si mettono in marcia verso le loro destinazioni,in direzione est.A metà pomeriggio il 15° Corpo raggiunge Renfroe Place (vedere la solita cartina),la sua mèta.E qui dovrebbe fermarsi,secondo i piani,in attesa di piombare su Jonesboro con gli altri 2 Corpi di Howard il mattino dopo.Ma i soldati nordisti sono assetati,e a Renfroe Place non c'è acqua;Howard,che accompagna il 15°,decide quindi di proseguire fino alle rive del Flint River ,poco distante.Qui i cavalleggeri confederati delle brigate Armstrong e Ross,barricati sulla riva orientale,appiccano il fuoco al ponte e cercano di opporre resistenza;dopo un breve scontro devono ritirarsi in Jonesboro.I cavalleggeri di Kilpatrick,che aprono la strada al 15° Corpo,riescono a spegnere le fiamme e a salvare il ponte.L'intero 15° Corpo attraversa il Flint River e avanza cautamente verso Jonesboro.Arrivate a 400 metri dalla città,le avanguardie nordiste informano Howard che Jonesboro é fortificata,e le trincee sono presidiate dal nemico.In quel momento Howard ha a disposizione solo il 15° Corpo,mentre il 16° ed il 17° sono rimasti molto + indietro,avendo percorso un sentiero di campagna parallelo alla strada principale seguita dal 15°.La notte sta calando e Howard non é in grado di stabilire con esattezza quanti siano i sudisti trincerati a Jonesboro.Inoltre ,gli ordini di Sherman prevedevano di raggiungere la ferrovia solo l'indomani.Howard decide pertanto di non commettere imprudenze e di accamparsi per la notte su una catena di collinette che corrono 800 metri ad ovest di Jonesboro.Come McPherson a Resaca,egli getta così via una grande occasione;la sera del 30 Agosto sono infatti presenti a Jonesboro solo due Brigate di fanteria(Reynolds e Lewis.) e 2 di cavalleria.(Ross e Armstrong.)Secondo Richard McMurry,si tratta di circa 3400 uomini;secondo Albert Castel,non più di 2500.(1000 Armstrog,400 Ross,600 Lewis e 500 Reynolds,la cui Brigata é stata falcidiata ad Ezra Church,un mese prima.)Il comando della piazza di Jonesboro é stao assegnato al Gen.Lewis.Ma quali sono state,intanto,le mosse di Hood?lo saprete seguendo la prossima puntata. Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

"I dolori del giovane Sam"-Trentesima puntata

Messaggio  forrest il Ven 27 Feb 2009 - 1:27

Hood verrà criticato per essersi reso conto troppo tardi,alle ore 18,che il nemico era ad un passo da Jonesboro;dimenticando,i detrattori di Hood, che,mentre Howard marciava su questa località,altri 3 Corpi nordisti avanzavano anch'essi verso la ferrovia,+ a nord,e Hood non aveva abbastanza soldati per presidiare tutta la linea ferroviaria tra East Point e Jonesboro.Quando,alle 18,il Gen.Lewis lo avverte che Howard ha attraversato il Flint River,e si appresta a tagliare la ferrovia,Hood capisce che non può + indugiare.Cedo la parola ad Albert Castel:"Se al comando ci fosse ancora Johnston,la notizia che la fanteria nemica ha quasi raggiunto l'unica via di rifornimento della sua Armata avrebbe provocato l'immediata evacuazione di Atlanta ed una rapida ritirata verso Sud.Non così con Hood;il suo temperamento,il suo orgoglio,e tutti i motivi per i quali si trova al comando dell'Armata del Tennessee,impediscono la ritirata.Al contrario,ordina ad Hardee di guidare il suo Corpo a Jonesboro durante la notte,ordina a S.D.Lee di seguirlo laggiù con le sue truppe,e raccomanda a Lewis di tenere la posizione "at all hazards"(ad ogni costo),fino all'arrivo dei rinforzi."Poi convoca Hardee e Lee presso il suo Q.G.ad Atlanta;già troppe volte i suoi ordini sono stati travisàti e disobbediti.Non si fida a trasmetterli per telegramma,vuole parlare coi suoi subordinati a quattr'occhi.Alle ore 21 Hardee e Lee arrivano in treno ad Atlanta,e Hood impartisce loro gli ordini per l'indomani:i 2 Corpi,al comando di Hardee,non appena arriveranno a Jonesboro(si prevede all'alba del giorno dopo,31 Agosto)dovranno attaccare il nemico e ricaccciarlo ad ovest del Flint River.Dopodiché,se l'attacco avrà avuto successo,Lee dovrà tornare a Rough & Ready,mentre il Corpo di Stewart e i miliziani di Smith scenderanno su East Point;le fortificazioni a nord di Atlanta verranno presidiate dalle 3 Brigate di cavalleria,che dovranno tenere a bada il 20° Corpo unionista,nel caso decida di marciare su Atlanta a partire dalla testa di ponte sul Chattahoochee.Poi,il mattino del 1 settembre,Stewart,Smith e Lee si abbatteranno sul fianco sinistro nemico,mentre Hardee lo attaccherà a partire dalla riva occidentale del Flint River.L'obiettivo:spingere il nemico verso la West Point R.R.,ed allontanarlo definitivamente dalla vitale Macon R.R.Ma se invece l'attacco del 31 Agosto dovesse fallire,allora questa ferrovia diventerebbe indifendibile,e Atlanta dovrà essere evacuata.In quel caso ,il corpo di Lee dovrà comunque tornare a Rough & Ready,ma per proteggere la ritirata di Stewart e Smith verso Lovejoy's Station.Finita la riunione Hardee e Lee risalgono in treno;il primo diretto a East Point,per porsi al comando del suo Corpo,che partirà alla volta di Jonesboro alle 23.15;il secondo diretto a Jonesboro,dove aspetterà l'arrivo del suo Corpo,che é già in marcia,essendo partito al calar del buio.Attenzione:entrambi i Corpi,a differenza di quanto scrive Luraghi,commettendo un grave errore,non raggiungeranno Jonesboro in treno,ma a piedi.Non vi sono infatti abbastanza vagoni per trasportarli;la maggior parte di essi sono già stati caricati di munizioni,viveri,artiglieria pesante,ed equipaggiamenti vari,nell'eventualità di dover evacuare Atlanta.Inoltre,aggiunge Albert Castel:"sarebbe stato estremamente rischioso tentare di trasportare le truppe in treno,perchè un solo drappello di cavalleria nemica sarebbe bastato a fermarlo bruciando un ponte o strappando un tratto di binari.E i soldati a bordo sarebbero stati virtualmente inermi se intercettati da una forza nemica di una certa consistenza."Hardee scende a Jonesboro alle ore 3 e informa Hood per telegrafo del suo arrivo,comunicandogli che le sue truppe non sono ancora arrivate,e la testa della loro colonna é segnalata a 3 miglia(5 km)da Jonesboro.Il Gen.Shoup,a nome di Hood,gli risponde raccomandandogli nuovamente di attaccare appena le sue truppe e quelle di Lee saranno arrivate.Poi,per altre 2 volte,in quella notte terribile,Shoup e Hood inviano ad Hardee telegrammmi che gli ripetono praticamente la stessa cosa:dovrà attaccare il + presto possibile e ricacciare il nemico ad ovest del Flint River;l'attacco dovrà essere disperato,perchè le sorti di Atlanta,e di tutto il Sud,dipendono dalla sua riuscita.Hood,per usare le parole di Albert Castel,"ha affidato la salvezza di Atlanta ad un uomo che lo detesta(Hardee)."Haimé,l'attacco,previsto all'alba,verrà lanciato solo alle ore 15,e anziché essere disperato,sarà fiacco,maldestro,e senz'anima.Ma di questo,amici,parlerò nella prossima puntata. Very Happy

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Peachtree Creek a Jonesborough: la campagna di Atlanta di John Bell Hood

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 21:21


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum