La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Pagina 1 di 8 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  luigi trentanovi il Gio 12 Feb 2009 - 7:58

Furono molte le ragioni che portarono il Sud alla sconfitta, tra di esse troviamo motivazioni di carattere economico, militare,
politico ecc...Non sono pochi gli studiosi che sostengono come primario l'aspetto politico e di leadership, in quanto secondo
tale tesi i capi confederati non riuscirono a creare quelle coesione, quel fronte compatto, qelle linee comuni, che sono
necessari ad uno stato per una più funzionale e corretta conduzione di un conflitto.
L'argomento è indubbiamente complesso, ma nono sono pochi quelli che vedono in Davis un presidenete incapace di
tenere unita in intenti e motivazioni l'intera Confederazione, tale corrente afferma che il Sud non sviluppò mai una
grande strategia, non elaborò progetti ad ampio spettro nè sul piano economico nè su quello politico, nonostante,
appaia ancora oggi miracoloso quello che fecero i leaders sudisti all'indomani di Bull Run.
Insomma il Sud non trovò mai il suo Lincoln, e gli stati confederati privilegiarono spesso i propri interessi, a scapito
dell'interessi collettivi (la confederazione), rimanendo ancorati alla realtà frammentaria e dispersiva prebellica.
Sono tante le cose da dire, ripeto argomento assai complesso, che ne pensano i miei superiori?
ciao gigi.

luigi trentanovi
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 26.01.09
Età : 45
Località : firenze

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

confederazione : le ragioni di una sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Gio 12 Feb 2009 - 11:31

il prof. luraghi , shelby foote ed altri studiosi sostengono che jefferson davis fosse la migliore scelta il sud.
commise i suoi errori, è vero, ma era impossibile non commetterli.
costruire ed omogeneizzare una nazione sotto la pressione nemica ed in breve tempo era cosa impossibile.
fù però in grado organizzare un industria bellica all'altezza della bisogna, così come l'esercito del sud .
la sconfitta militare finale non era cosa preordinata, come la retorica del dopoguerra ha voluto fare apparire, anzi, secondo me, il sud andò molto più vicino alla vittoria di quanto non si creda.
sfortuna, qualche errore madornale sui campi di battaglia, sopratutto ad atlanta, come forrest ci stà ampiamente dimotrando, contribuirono, per me, in maniera decisiva alla sconfitta.
anche a gettysburg e nella wilderness le battaglie non presero un altra piega per questione di minuti...
e se la macchina bellica funzionò a dovere secondo me, i suoi meriti ce li ebbe anche davis.
fù criticato dai suoi detrattori di essere troppo centralizzatore, ma in guerra questo è talvolta necessario.
non sò se il sud avesse avuto un uomo migliore per guidarli...

ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  J.B.STUART il Gio 12 Feb 2009 - 13:51

Secondo me Jefferson Davis fu un buon presidente per la Confederazione non fu colpa sua se il Sud perse la guerra ma da altre cose è dipesa la sconfitta.un esempio è la mancanza di risorse non dimentichiamoci che il Sud non aveva fabbriche di cannoni come avevano quei maledetti Nordisti.

J.B.STUART
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 05.02.09
Età : 34
Località : ROMA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

confederazione : le ragioni di una sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Gio 12 Feb 2009 - 14:44

davis, come ho già detto, commise i suoi errori, ma nella sua posizione, era impossibile non farli.
io stesso in vari argomenti del forum ne ho criticati alcuni.
ma una cosa è criticare ed un altra è accusare.
il povero davis dal dopoguerra in poi, è stato sottoposto ad un linciaggio morale dai suoi detrattori che lo hanno accusato di essere la principale causa della sconfittta del sud.
dopo aver dato tutto sè stesso alla causa, fù persino messo alla berlina,.. per tutta ricompensa...
non dobbiamo dimenticare poi che dovette tentar di costruire una nazione, sotto il peso della guerra, avendo a che fare con undici stati che vedevano con occhi ostili il benchè minimo accenno di centralizzazione.
"ho bisogno di quel tipo di potere conferito a lincoln !", ebbe più volte a dire....e non l'ebbe mai.

ciao
gen. lee

P.s: in riferimento al mio post precedente, ho citato solo alcune battaglie a campione.
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Gio 12 Feb 2009 - 19:18

Domanda interessante dalle moleplici risposte. Se si vuol essere sinceri, l'ago della bilancia, all'inizio del conflitto pendeva strategicamente e, per alcuni sorprendentemente, dalla parte della Confederazione. Cio perchè le condizioni di vittoria di quest'ultima erano la tenuta del territorio nazionale fino al fiaccamento della opinione pubblica nemica, mentre le condizioni di vittoria dell'Unione erano quelle di occupazione fisica di tutto il Territorio della Confederazione. Nell'ottica di ciò, la sconfitta della Confederazione è da inquadrare nel semplice...esaurimento del carburante. La Confederazione arrivò all'inizio del 1865 nell'incapacità di sostenersi a causa del blocco, in totale esaurimento delle risorse interne ed incapacità di rimpiazzare le perdite. Cercare motivazioni strategiche è un qualcosa di più fine, visot che ci si potrebbe chiedere quali battaglie il Sud avrebbe dovuto vincere per ribaltare la guerra...la realtà è che non contavano le battaglie vinte o perse; come si vide durante l'insurrezione di New York, contavanoil numero di bare di soldati unionisti che tornavano a casa: non furono mai abbastanza da ribaltare l'opinione pubblica nordista in modo da farle cambiare idea sulla guerra.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

confederazione : le ragioni di una sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Ven 13 Feb 2009 - 11:19

cato lloyd,
argomento lugubre, le bare.
diciamo che forse, oltre a quello che tu hai detto, alla confederanzione mancò la vittoria nella battglia giusta al momento giusto.gettysburg, wilderness, atlanta, le prime che mi vengono in mente.

ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

sconfitta

Messaggio  PIERPAOLO il Ven 13 Feb 2009 - 15:58

forse la sconfitta della Confederazione iniziò già negli anni Cinquanta, quando,dal punto di vista politico, si arroccò su posizioni indifendibili sulla schiavitù, mancando peraltro ogni possibile rivoluzione industriale, da ciò discende la cronica mancanza di mezzi e l'anatema morale di cui è stata fatta oggetto anche dopo la guerra, le battaglie perse sono state spesso la conseguenza di questa cronica mancanza di mezzi (ciecamente non sviluppati dagli ultimi Presidenti Democratici del Sud, succedutisi prima di Lincoln), oppure la mancanza di sfrutttamento di molte vittorie (Chikamauga su tutte, ad esempio),
Forse il Sud aveva una possibilità tra il 62 e il 63, ma l'intransigenza e la determinazione del gruppo di potere/comando Unionista l'ha vanificata, e il prolungamento della guerra non poteva che decretare il fallimento di una società incapace di svilupparsi in senso moderno, come almeno nella seconda metà dell'0ttocento si indendeva il progresso: ferrovie, trebbiatrici, macchine da cucire, scoperte meccaniche, oltre a considerara l'arrivo di migliaia di immigrati, che offrivano forza lavoro illimitata
La verità è stata che il Sud è divenuto schiavo della schiavitù (come processo economico e come bandiera di differenziazione culturale verso il Nord), avvitandosi in un modo di vita (in senso lato) che non possedeva vie d'uscita
Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

confederazione : le ragioni di una sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Ven 13 Feb 2009 - 18:10

PIERPAOLO ha scritto:forse la sconfitta della Confederazione iniziò già negli anni Cinquanta, quando,dal punto di vista politico, si arroccò su posizioni indifendibili sulla schiavitù, mancando peraltro ogni possibile rivoluzione industriale, da ciò discende la cronica mancanza di mezzi e l'anatema morale di cui è stata fatta oggetto anche dopo la guerra, le battaglie perse sono state spesso la conseguenza di questa cronica mancanza di mezzi (ciecamente non sviluppati dagli ultimi Presidenti Democratici del Sud, succedutisi prima di Lincoln), oppure la mancanza di sfrutttamento di molte vittorie (Chikamauga su tutte, ad esempio),
Forse il Sud aveva una possibilità tra il 62 e il 63, ma l'intransigenza e la determinazione del gruppo di potere/comando Unionista l'ha vanificata, e il prolungamento della guerra non poteva che decretare il fallimento di una società incapace di svilupparsi in senso moderno, come almeno nella seconda metà dell'0ttocento si indendeva il progresso: ferrovie, trebbiatrici, macchine da cucire, scoperte meccaniche, oltre a considerara l'arrivo di migliaia di immigrati, che offrivano forza lavoro illimitata
La verità è stata che il Sud è divenuto schiavo della schiavitù (come processo economico e come bandiera di differenziazione culturale verso il Nord), avvitandosi in un modo di vita (in senso lato) che non possedeva vie d'uscita
Pierpaolo

la via d'uscita dalla schiavitù esisteva e lincoln l'aveva proposta: la liberazione graduale degli schiavi negli anni a seguire sino al 1900 ca, mediante indennizzo a carico dell'unione. sarebbe costata meno della guerra oltretutto.
la verità che la schiavitù dove già esisteva,come innesco della guerra civile è una leggenda.
anche come ci dice il ns. prof. luraghi, pochi mesi prima della fine della guerra, furono intavolate trattative ufficiose tra il governo federale e la confederazione per cercare un modo di porre fine alle ostilità.
nonostante lincoln con il famoso emendamento avesse proclamato la fine della schiavitù, per rientrare nell'unione, per gli stati del sud, sarebbe stato sufficiente che approvassero l'emendamento in linea di principio, poi avrebbero potuto gestire la questione a loro discrezione.
le trattative naufragarono perchè in ballo c'era ben altro che la questione della schiavitù....

ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

schiavitù

Messaggio  PIERPAOLO il Ven 13 Feb 2009 - 18:50

...... se il Sud non ha accettato nessun compromesso era perchè, evidentemente ai loro occhi, la schiavitù era una cosa importante, non dico che sia stata la causa principale dell guerra ma uno dei motivi dell'immobilismo del Sud, che vi aveva investito capitali enormi, sottraendoli alla modernizazzione del paese, del resto il Sud non possedeva quasi nulla per attrarre le masse di immigrati, e da questo immobilismo anche nell'attirare forze fresche derivava la sua arretratezza,
la schiavitù ha provocato nel Sud molti e diversi effetti collaterali che ne hanno alla fine minato la base sociale ed economica,
Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

confederazione : le ragioni della sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Ven 13 Feb 2009 - 19:21

PIERPAOLO ha scritto:...... se il Sud non ha accettato nessun compromesso era perchè, evidentemente ai loro occhi, la schiavitù era una cosa importante, non dico che sia stata la causa principale dell guerra ma uno dei motivi dell'immobilismo del Sud, che vi aveva investito capitali enormi, sottraendoli alla modernizazzione del paese, del resto il Sud non possedeva quasi nulla per attrarre le masse di immigrati, e da questo immobilismo anche nell'attirare forze fresche derivava la sua arretratezza,
la schiavitù ha provocato nel Sud molti e diversi effetti collaterali che ne hanno alla fine minato la base sociale ed economica,
Pierpaolo

come ho scritto in precedenza, riportando quanto scritto dal prof. luraghi, lincoln avrebbe dato la più ampia discrezionalità agli stati del sud per la questione della schiavitù.
le trattative naufragarono perchè alla base del compromesso vi era l'obbligo del rientro immmediato degli stati "ribelli" nell'unione, sulla schiavitù lincoln garantì la massima libertà di gestione agli stati sudisti.
il problema fù che gli emissari del governo confederato ebbero mandato di trattare la pace "tra i due paesi" non fra un unione ricostituita...

ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

schiavitù

Messaggio  PIERPAOLO il Sab 14 Feb 2009 - 8:32

......per cui certo non si può negare che la schiavitù fu non solo una delle cause della guerra, ma alla fine una delle maggiori debolezze del Sud,
e l'Unione debole costituzionalmente, tanto che prima della ACW si diceva:
USA are
e poi
USA is
a conferma della differente visione dell'Unione tra stati
Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

confederazione : le ragioni di una sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Sab 14 Feb 2009 - 11:20

PIERPAOLO ha scritto:......per cui certo non si può negare che la schiavitù fu non solo una delle cause della guerra, ma alla fine una delle maggiori debolezze del Sud,
e l'Unione debole costituzionalmente, tanto che prima della ACW si diceva:
USA are
e poi
USA is
a conferma della differente visione dell'Unione tra stati
Pierpaolo

come ho già detto riferendo quanto scritto dal prof. luraghi, la gestione della questione schiavistica non era un ostalcolo per il rientro degli stati "ribelli" nell'unione, per l'amministrazione lincoln.
gli ostacoli furono ben altri...

ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Dom 15 Feb 2009 - 15:54

Basti pensare al Maryland che era uno stato schiavista che rimase nell'UNIONE. Schiavista ripase per tutto il 1861 ed il 1862 nonostante la guerra contro gli stati del Sud: non è per gli schiavi che fu la guerra.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

schiavi

Messaggio  PIERPAOLO il Dom 15 Feb 2009 - 18:15

ma infatti non ho sostenuto, se si rileggono i miei post, che la guerra fu per gli schiavi, ma che la schiavitù fu un peso politico, economico e morale per il Sud, finendo per portarlo a fondo
la frase 'Il Sud era divenuto schiavo della schiavitù' rappresenta il paradigma di una situazione senza vie d'uscita che si era prolungata oltre il tempo massimo concesso dalla storia e che il Sud non riusciva più a gestire in modo moderno
e del resto tre milioni e mezzo di schiavi su 9 milioni di abitanti sarebbero un bel problema per chiunque......
Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Lun 16 Feb 2009 - 11:53

Più che logico che possano sembrare un problema, ma di certo all'atto pratico lo furono solo nell'organico degli eserciti confederati. In pratica bisogna ricordare che vi erano anche proprietari neri di schiavi e che durante la Guerra, Mr Lincon ed il suo stato maggiore sbagliarono nel credere che dopo il proclama di emancipazione, ci sarebbe stata una insurrezione generale degli schiavi nel Sud. In pratica non ci fu nulla del genere, ergo il problema del sud non fu quello di avere schiavi; al massimo fu quello di non atuare la coscrizione su di essi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

schiavi

Messaggio  PIERPAOLO il Lun 16 Feb 2009 - 14:41

avere il 40% della popolazione in schiavi (dicasi persone non libere comprate come animali al mercato), ha rappresentato un bel problema dal punto di vista economico, oltre che morale: se invece che investire in schiavi i sudisti avessero investito in ferrovie e industrie non sarebbero rimasti quel paese arretrato che erano, e in ogni caso passare sopra allo schiavismo (pratica che definire odiosa è il minimo si possa affermare), non mi sembra storicamente una scelta felice.
Lo schiavismo esisteva negli stati del Sud e ha comportao diversi problemi, questo mi pare un fatto certo.
Si può magari disquisire se gli operai nelle nascenti società industriali fossere trattati più o meno bene, vedi Engels sulla situazione del proletariato inglese, ma la schiavitù non ha difese
Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Lun 16 Feb 2009 - 15:33

Ma di certo non si tratta di difesa o meno della schiavitù; essa non è stata in discussione fino al 1862 in alcun modo. Che essa sarebbe morta di morte naturale entro mezzo secolo è più che scontato. DI certo il Nord non fece la guerra per abolire l'istituzione ed il suo abolimento fu una mossa strategica ed economica; basti pensare che dopo la guerra l'aquisto del territorio conosciuto come Liberia fu il tentativo di far tornare in Africa gli afroamericani in modo da avere una nazione "bianca", che avrebbe utilizzato la schiavitù degli immigrati, ma pur sempre bianco. Il Problema morale può esserci oggi, ma all'epoca era di certo più sentito nei salotti nordisti che nelle piantagioni sudiste ove, ricordiamolo, le condizioni della schiavitù sono perfettamente descritte da Luraghi e, per chiunque le abbia lette, si è aperta una concezione davvero dissonante con l'immaginario collettivo. Il fatto stesso che milizie irregolari di colore combatterono per il sud, che stessi afroamericani fossero padroni di schiavi, che i sorveglianti nelle piantagioni fossero di colore e che in alcune piantagioni, come quelle di Jefferson Davis, la giustizia fosse amministrata da un tribunale degli anziani della piantagione, non fa rivalutare la schiavitù, ma fa comprendere perchè gl ischiavi, in presenza di sole donne e bambini, abbiano deciso di non ribellarsi e di continuare a sostenere l'apparato statale della Confederazione.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

allegria

Messaggio  PIERPAOLO il Lun 16 Feb 2009 - 16:43

sarebbe morta di morte naturale entro mezzo secolo è più che scontato.......

certo che agli schiavi di allora aspettare solo 50 anni per essere liberi doveva sembrare una prospettiva allettante,,,,in fondo dove potevano essere schiavi e trattati meglio?

Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Lun 16 Feb 2009 - 18:23

Perdonate, ma alla fine della guerra ed alla fine violenta della schiavitù cosa seguì? Solo razzismo. Basti pensare al Ghetto di Washington DC che ancora permane. I neri non furono benvenuti e non ebbero nulla nell'immediato futuro come invece avevano avuto tutti gli schiavi liberati durante gli anni precedenti alla guerra; schiavi che erano divenuti commercianti, proprietari terrieri e via dicendo. Quello che molti si aspettavano, soprattutto a nord, è che navi caricassero tutti gli afro-americani e li deportassero in africa alla fine della guerra; dall'impossibilità di ciò il razzismo. Magari forse, Luraghi si sbagliava sulle modalità dell oschiavismo? E se si, perchè non si ribellarono gli schiavi durante la guerra?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

confederazione: le cause di una sconfitta

Messaggio  R.E.Lee il Lun 16 Feb 2009 - 19:07

PIERPAOLO ha scritto:sarebbe morta di morte naturale entro mezzo secolo è più che scontato.......

certo che agli schiavi di allora aspettare solo 50 anni per essere liberi doveva sembrare una prospettiva allettante,,,,in fondo dove potevano essere schiavi e trattati meglio?

Pierpaolo

invece con l'emancipazione "obbligata", che cosa hanno avuto in cambio gli afroamericani ?
cento anni di segragazione razziale. allegria !!!

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 16 Feb 2009 - 19:21

La discussione si è negli ultimi messaggi concentrata sulla questione della schiavitù non come causa della sconfitta ma come istituzione della società americana. Pertanto vi invito a continuare la discussione nel nuovo topic che ho appositamente creato (vedi link sotto) nella sezione "Cause e origini della guerra", e a lasciare questo spazio per discutere le cause della sconfitta della Confederazione. Grazie per l'attenzione.

Ho creato la nuova discussione qui: http://guerracivileamerican.forumattivo.com/le-cause-e-le-origini-della-guerra-f3/la-schiavitu-e-l-america-t189.htm#2589

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2795
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Lun 16 Feb 2009 - 19:22

Chiedo scusa per aver deviato la conversazione su argomenti terzi. Non capiterà più.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 16 Feb 2009 - 19:29

Lloyd J. Beall ha scritto:Chiedo scusa per aver deviato la conversazione su argomenti terzi. Non capiterà più.

Succede quando si discute. Wink

Non c'è nessun problema nel discutere sulla schiavitù, anche perchè sembra un argomento che fa discutere molti. Date le proporzioni che stava prendendo ho solo invitato i membri del forum a continuare a discutere dell'argomento in un apposito spazio per evitare confusione.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2795
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Ospite il Lun 16 Feb 2009 - 22:51

Ribadisco, quindi , la mia tesi di sconfitta a causa di esaurimento economico e di organico; esaurimento inevitabile ed irrimediabile che ha condotto alla fine annunciata.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

le ragioni della sconfitta

Messaggio  fabriziogrj il Mar 23 Giu 2009 - 11:10

Sarò pure ovvio e forse riduttivo ,ma sparare su fort Sumter non è stato da furbi.A presto DSLC.
avatar
fabriziogrj
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 16.06.09
Età : 46
Località : AREZZO

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Confederazione: le ragioni della sconfitta

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 8 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum