Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Mer 13 Gen 2010 - 14:55

Egr. Ufficiali,

la prima vittoria di Lincoln per le presidenziali non fù facile. La seconda fù ancor più difficile. Il presidente confederato Davis non ebbe di questi problemi nè con la prima elezione, e ancor meno con una ipotetica seconda elezione dopo 4 anni, visto chè non era previsto dai neocostituenti stati CSA.

Immaginiamo uno scenario diverso. Davis con le gravi beghe di elezioni presidenziali nel 1864, si può dire in piena guerra, con magari il pericolo di un Lee o un Beauregard (perchè no?) come avversari politici. Cosa sarebbe successo?

Beauregard mi perdoni, ma io penso che in tali elezioni avrebbe stravinto Lee.

Non solo, ma penso che la guerra fosse ancora in tempo (purtroppo per i nordisti) a prendere un'altra piega. Lee come presidente non avrebbe avuto remore ad abolire immediatamente lo schiavismo, avrebbe messo in armi sicuramente molti più soldati di colore di quanti in effetti si presentarono a fine guerra (troppo tardi). Col suo carisma avrebbe potuto coinvolgere qualche paese straniero se non in una alleanza, ma almeno in una trattativa di pace o armistizio con il Nord.
Non avrebbe esonerato Johnston ad Atlanta ed avrebbe aspettato i risultati delle elezioni su Lincoln (se si fossero svolte dopo le sue). Inoltre come presidente e comandante in capo dell'esercito, avrebbe dovuto per forza di cose avere una visione globale del conflitto a tutto vantaggio di una strategia comune, cosa che si stenta a riconoscere ai confederati nella ACW. Sono troppo esagerato?

Saluti, Meade.


Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincon durante la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mer 13 Gen 2010 - 19:28

caro meade,
ho bisogno di precisazioni alla tua ipotesi di lee eletto presidente: in questo caso chi avrebbe comandato l'armata della virginia e con quali risultati? perchè immagino che lee non avrebbe potuto ricoprire contemporeanamente 3 incarichi e cioè: presidente, comandante in capo di tutti gli eserciti sudisti e comandante dell'armata della virginia. perchè così più che un presidente sarebbe stato un dittatore. e poi, come avrebbe potuto svolgere contemporeanamente i tre incarichi ? avrebbe dovuto essere "bionico"....


lee (quello non bionico Embarassed )

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3908
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Mer 13 Gen 2010 - 22:12

Mi ricordo di aver letto che durante la guerra si era avanzata l'ipotesi di concedere al gen.Lee poteri dittatoriali.Al riguardo,sono dell'opinione che Lee,più che fare il dittatore, avrebbe dovuto assumere, quando l'esito della guerra era ancora incerto, il comando supremo di tutti gli eserciti Confederati.
Per quanto concerne l'ipotesi di una rielezione di Davis alla presidenza della CSA,considerata l'ostilità manifestata da molti nei suoi confronti per opposte ragioni (chi lo vedeva troppo debole e chi lo vedeva troppo autocrate)nutro seri dubbi sulla sua ipotetica vittoria elettorale.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Gio 14 Gen 2010 - 0:04

Caro Lee,

ti dice niente il nome Logstreet riguardo il comando della Armata della Virginia? Sò che non è particolarmente amato, ma mi sembra una valida alternativa.

Davis comunque, anche sè non mise becco con l'Armata della Virginia per il rispetto che Lee incuteva, con tutto il resto dell'esercito e nelle funzioni di presidente fù molto attivo, anche senza essere un "mutante". Very Happy

Saluti, Meade.

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  forrest il Gio 14 Gen 2010 - 0:40

A quanto mi risulta,Lee non si occupò mai di politica.In caso di elezioni,non credo proprio che si sarebbe candidato.Ho poi molti dubbi che, se fosse stato posto al comando dell'esercito confederato, le cose sarebbero andate meglio di come andarono.I pochi consigli che diede,riguardo i fronti + lontani,non furono proprio geniali.Era convinto che Vicksburg sarebbe stata al sicuro fino all'autunno del 1863 perchè col caldo Grant non si sarebbe mosso.Infatti...

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Gio 14 Gen 2010 - 9:56

Rispondo all'amico Forrest, che il grande amore che Lee provava per la sua terra d'origine, la Virginia, non gli permetteva in modo lineare di seguire con obbietività gli altri fronti della guerra, ma sono sicuro che se obbligato, come accadde a fine guerra rivalutando Johnston, si sarebbe rivelato un ottimo stratega come comandante in capo.

Politicamente, penso che le mancate elezioni e rielezioni di Davis con suffragio popolare siano una grande occasione perduta per storici e appassionati di ACW, per sapere come la pensava veramente la gente sudista riguardo il suo presidente e sulla guerra in generale, e ci impedisce di sapere che partito di opposizione sarebbe nato per contrastare i democratici confederati, visto che i repubblicani furono ereditati dai nordisti a guerra finita. Una vera lacuna.

In una eventuale convention confederata, sono più che sicuro che sarebbe venuto fuori Davis VS Lee, anche contro un ipotetico rifiuto di Lee di parteciparvi, perchè credo che le forti pressioni dei suoi sostenitori lo avrebbero convinto alla fine ad accettare, come successe alla convention unionista di Baltimora tra Lincoln e Grant.

Saluti, Meade.


Ultima modifica di Generale Meade il Mar 26 Gen 2010 - 12:48, modificato 1 volta

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Gio 14 Gen 2010 - 11:16

Generale Meade ha scritto:Caro Lee,

ti dice niente il nome Logstreet riguardo il comando della Armata della Virginia? Sò che non è particolarmente amato, ma mi sembra una valida alternativa.

Davis comunque, anche sè non mise becco con l'Armata della Virginia per il rispetto che Lee incuteva, con tutto il resto dell'esercito e nelle funzioni di presidente fù molto attivo, anche senza essere un "mutante". Very Happy

Saluti, Meade.

longstreet quando fù al comando di un armata, assedio di knoxville, ad esempio non brillò per nulla. ricordo che a difendere knoxville c'era burnside....metterlo al comando dell'ANV e farlo scontrare contro grant, non mi pare il massimo. oltretutto era ancora convalescente per la ferita subita durante la battaglia di wilderness, quindi dubito che sarebbe stato in quei giorni, abile ed arruolabile. ricordo inoltre che si rifiutò di sostituire bragg al comando dell'armata del tennesse, alla luce di ciò,è possibile che old pete non gradisse il comando di un armata.

lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3908
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Gio 14 Gen 2010 - 13:06

Caro Lee,

Sapevo che Longstreet non ti era cosa gradita, ma penso che un valido e abile comandante sudista in alternativa a Lee per il comando della ANV non sarebbe stato molto difficile da trovare (magari Davis)................................. o no? Question

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  forrest il Gio 14 Gen 2010 - 14:36

Ritengo che Lee sia stato un po' sopravvalutato, sotto ogni punto di vista;commise errori gravissimi,e alla fine andò oltre i suoi àmbiti,in modo assai discutibile.Se per assurdo fosse stato eletto Presidente,o gli fossero stati conferiti poteri dittatoriali,non cè dubbio che avrebbe immediatamente trattato la resa.Che i nordisti abbiano sempre apprezzato lui,Longstreet e l'indecoroso Johnston,ed abbiano disprezzato Hampton, Hood,ed il Presidente Davis,non mi sorprende affatto;é del tutto naturale.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Gio 14 Gen 2010 - 15:22

Su Hampton non sono molto ferrato e vedrò di colmare la lacuna, ma su Hood ho le idee chiare. A fine guerra nelle sue memorie diede la colpa dei macati attacchi suicidi delle sue truppe ad Atlanta, Franklin e Nashille per la mancanza dello slancio coraggioso che le aveva sempre contraddistinte durante le fasi iniziali e intermedie della guerra, che trovo poco onorevole verso uomini che si imolarono per un ideale (da parte mia sbagliato ma che rispetto comunque) e che non si risparmiarono di certo contro un nemico superiore di numero, con molta esperienza accumulata nei campi di battaglia e quindi più temibile e otretutto partendo sempre all'attacco contro di esso.

Sinceramente non capisco perchè Lee avrebbe dovuto trattare la resa. In alcune drammatiche battaglie come quella del Wilderness dove stava per essere catturato, in segno di riscossa voleva guidare i suoi di persona e venne costretto a non farlo.
A Gettysburg, contrariamente ad altri generali confederati, si prese le sue responsabilità e si dimise.
Non penso fosse stato così arrendevole. Cosa te lo fà pensare? A mè dà tutta un'altra impressione.

Saluti, Meade.

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  forrest il Gio 14 Gen 2010 - 15:55

Ti sbagli;Hood tributò ogni elogio alle sue truppe per come si comportarono a Franklin.E quando,il mattino dopo la battaglia,entrò in Franklin,pianse a lungo osservando i cadaveri dei suoi soldati.Ti invito a leggere le sue memorie e il suo rapporto ufficiale.Le critiche riguardavano le battaglie(o mancate battaglie) precedenti,in particolare Peachtree Creek(limitatamente al corpo di Hardee,il Corpo di Stewart venne elogiato),la Prima battaglia di Jonesboro,e Spring Hill,ed erano da intendersi,a mio avviso,come rivolte agli ufficiali,non alla truppa.Riguardo Lee,ho gìà spiegato in un 'altra discussione il suo discutibilissimo comportamento negli ultimi mesi di guerra,e le sue trame,ordite insieme a Breckinridge,Campbell & c.,per raggirare il Presidente.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Gio 14 Gen 2010 - 17:06

il povero davis, uomo nobile infaticabile e devoto alla causa, alla fine della guerra si prese tutte le colpe di questo mondo e....di più. difficilmente l'operato di un uomo politico è stata così denigrato ed infamato così ingiustamente, secondo me.
sicuramente il suo carattere non l'aiutò molto. se sarebbe dovuto restare ipoteticamente in carica 4 anni come lincoln il suo mandato sarebbe scaduto a febbraio 1865. presumo che le elezioni si sarebbero tenute nell'autunno 1864. credo che la perdita di atlanta, così come questo evento fece pendere la bilancia a favore di lincoln nel nord, di contro secondo me, avrebbe fatto pendere la bilancia a sfavore di davis nel sud. ma togliere lee dal comando dell'armata della virginia per candidarlo alla presidenza, sarebbe stato un grave errore. lee stava bene dove stava.


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3908
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Gio 14 Gen 2010 - 20:51

In base alle novità (per me) di Forrest mi prendo una pausa di riflessione in questo topic per approfondire meglio i profili dei degli ufficiali confederati Hampton, Lee e in particolare di Hood, di cui avevo letto su "Storia della Guerra Civile Americana".

A presto (solo su questo topic). Smile

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 15 Gen 2010 - 0:11

Generale Meade ha scritto:Egr. Ufficiali,

la prima vittoria di Lincoln per le presidenziali non fù facile. La seconda fù ancor più difficile. Il presidente confederato Davis non ebbe di questi problemi nè con la prima elezione, e ancor meno con una ipotetica seconda elezione dopo 4 anni, visto chè non era previsto dai neocostituenti stati CSA.

Immaginiamo uno scenario diverso. Davis con le gravi beghe di elezioni presidenziali nel 1864, si può dire in piena guerra, con magari il pericolo di un Lee o un Beauregard (perchè no?) come avversari politici. Cosa sarebbe successo?

Beauregard mi perdoni, ma io penso che in tali elezioni avrebbe stravinto Lee.

Non solo, ma penso che la guerra fosse ancora in tempo (purtroppo per i nordisti) a prendere un'altra piega. Lee come presidente non avrebbe avuto remore ad abolire immediatamente lo schiavismo, avrebbe messo in armi sicuramente molti più soldati di colore di quanti in effetti si presentarono a fine guerra (troppo tardi). Col suo carisma avrebbe potuto coinvolgere qualche paese straniero se non in una alleanza, ma almeno in una trattativa di pace o armistizio con il Nord.
Non avrebbe esonerato Johnston ad Atlanta ed avrebbe aspettato i risultati delle elezioni su Lincoln (se si fossero svolte dopo le sue). Inoltre come presidente e comandante in capo dell'esercito, avrebbe dovuto per forza di cose avere una visione globale del conflitto a tutto vantaggio di una strategia comune, cosa che si stenta a riconoscere ai confederati nella ACW. Sono troppo esagerato?

Saluti, Meade.


Davis le abbe delle elezioni in guerra, quelle della fine del 1861, quando da presidente del governo provvisorio dovette essere eletto a quello regolare. All'epoca sì che Beauregard, che all'opinione pubblica appariva come eroe di Fort Sumter e Manassas, fece un po' paura a Davis. Comunque temo che nel 1864 Davis avrebbe perso le elezioni se ci fossero state, se avesse vinto lo avrebbe fatto con un minimo di vantaggio. Non credo che Beauregard nel 1864 si sarebbe candidato alla presidenza, era già abbastanza frustrato per l'andamento della sua carriera militare e in quel periodo mostrò un certa stanchezza e rassegnazione a rimanere in disparte, oltre ad avere i suoi soliti problemi di salute aggravati dalla situazione. Non vedo bene neanche la candidatura di altri generali come Lee, poi il congresso e i politici del sud avevano già degli uomini a cui guardare. Comunque come tu hai ipotizzatto se Lee si fosse candidato e fosse divenuto presidente come prima cosa dovremmo vedere se come politico se la sarebbe cavata, un conto è dirigere solo le faccende militari e un altro una nazione dove non ci sono solo da coordinare delle armate. La mia modesta opinione è che Lee non fu un generale in grado di vedere molto distante dalla Virginia, per un motivo o per l'altro. Diventato presidente avrebbe aperto gli occhi su cosa succedeva nel resto del paese? Sinceramente non me lo vedo bene Lee come presidente e politico, meglio a comandare l'Armata della Virginia dove, anche se commise degli errori, più di quanti solitamente siamo portati a credere, fu un grandissimo generale della guerra civile (e della storia militare). Ma veniamo al problema del suo rimpiazzo al comando dell'ANV nel caso fosse diventato presidente. Tu hai proposto Longstreet, che come comandate indipendente ho già detto che io non lo vedo bene, sopratutto al comando di un'unità di quella portata. Però all'epoca vi era un generale (full general) utilizzabile ed era Beauregard. Sebbene demoralizzato e con qualche problema di salute credo che avrebbe accettato, come accettò nel 1864 il comando nella Virginia meridionale comportandosi piuttosto bene e salvando Richmond. Avrei preferito vedere Beauregard al comando dell'ANV piuttosto che qualsiasi altro generale.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Ven 15 Gen 2010 - 14:51

Caro Beauregard,

se ho proposto Longstreet al posto di Beauregard (generale di cui ho peraltro grande stima) o di altri possibili candidati, è perchè penso che Longstreet, essendo stato per lungo tempo il braccio destro di Lee ed essendo a conoscenza per forza di cose della logistica e dei problemi in generale della ANV, fosse il candidato ideale in caso di dimissioni di Lee, almeno nell'immediato. Certamente un Stonewall Jackson sarebbe stato meglio (forse) visto il modo quasi empatico di capirsi con Lee, ma nulla toglie che fossero possibili valide altre alternative.

Ciao, Meade.

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 15 Gen 2010 - 15:23

Generale Meade ha scritto:Caro Beauregard,

se ho proposto Longstreet al posto di Beauregard (generale di cui ho peraltro grande stima) o di altri possibili candidati, è perchè penso che Longstreet, essendo stato per lungo tempo il braccio destro di Lee ed essendo a conoscenza per forza di cose della logistica e dei problemi in generale della ANV, fosse il candidato ideale in caso di dimissioni di Lee, almeno nell'immediato. Certamente un Stonewall Jackson sarebbe stato meglio (forse) visto il modo quasi empatico di capirsi con Lee, ma nulla toglie che fossero possibili valide altre alternative.

Ciao, Meade.

Certo volevo solo sottolineare che vi era un generale (full general), che col suo grado aveva la precedenza su tanti altri ma che tante volte viene dimenticato come lo fu nella relatà.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 26 Gen 2010 - 13:39

forrest ha scritto:Ti sbagli;Hood tributò ogni elogio alle sue truppe per come si comportarono a Franklin.E quando,il mattino dopo la battaglia,entrò in Franklin,pianse a lungo osservando i cadaveri dei suoi soldati.Ti invito a leggere le sue memorie e il suo rapporto ufficiale.Le critiche riguardavano le battaglie(o mancate battaglie) precedenti,in particolare Peachtree Creek(limitatamente al corpo di Hardee,il Corpo di Stewart venne elogiato),la Prima battaglia di Jonesboro,e Spring Hill,ed erano da intendersi,a mio avviso,come rivolte agli ufficiali,non alla truppa.Riguardo Lee,ho gìà spiegato in un 'altra discussione il suo discutibilissimo comportamento negli ultimi mesi di guerra,e le sue trame,ordite insieme a Breckinridge,Campbell & c.,per raggirare il Presidente.



In risposta al ns. Forrest su Hood e le sue memorie, dopo una pausa di riflessione, devo dire che in base al materiale in mio possesso, posso rispondere solo in base al libro "Storia della Guerra Civile Americana" del Prof. Raimondo Luraghi. Testuale a pag. 1200 sulla battaglia di Franklin: " Il generale Forrest fu ancora più esplicito: L'unica prospettiva di successo era un movimento aggirante in grande stile, passando il fiume in grosse forze.
Ma il generale Hood non era di questo parere. Dentro di lui si era andata accumulando un'ira concentrata per essersi visto fuggire il nemico tra le dita a Sprig Hill; e, nella sua idigniazione, non aveva saputo trovare migliore spiegazione all'insuccesso se non iferendo che la Armata del Tennessee era stata talmente "guastata" dall'uso delle fortificazioni campali che i soldati non osavano più battersi fuori da esse e non avevano più il coraggio di assaltare le trincee nemiche. E Hood era talmente convinto di questa sua elucubrazione che ancora anni dopo l'avrebbe ripetuta parola per parola nelle sue Memorie, non rendendosi conto di firmare con ciò stesso la sua squalifica come stratega".

Saluti, Meade.


Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

fuori topic

Messaggio  R.E.Lee il Mar 26 Gen 2010 - 14:50

cari amici,
sul generale hood vi è una discussione già aperta nella sezione "volti della guerra civile", oltre che altre due nella sezione "tattica e strategia". la discussione può tranquillamente proseguire là.
Very Happy
ciao
lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3908
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Ospite il Sab 6 Feb 2010 - 9:43

Difficile immaginare una alternativa a Davis proprio perchè non vi er auna reale alternativa alla sua linea di guida del paese. Mentre il Nord poteva decidere se porre o meno fine alla guerra, al Sud non vi erano alternative: un presidente confederato "pacifista" sarebbe stato un mero presidente che avrebbe dovuto guidare una transizione verso il riassorbimento nell'Unione e francamente non servivano elezioni di una nuova Dirigenza Confederata per deporre le armi, come abbiamo visto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Mer 14 Apr 2010 - 14:56

Egr. Ufficiali,

nell'intervista di R.Rossotto al prof. Luraghi, si legge una cosa molto curiosa. Secondo il Luraghi se la confederazione avesse vinto la guerra o una pace di compromesso, al potere nella CSA sarebbe andato un un regime militare in stile sudamericano per via del pericolo di altre guerre con gli USA. Questo mi ha fatto riflettere su chi comandava veramente la CSA durante la guerra. Per poter fronteggiare il ricco e potente Nord i confederati si diedero una economia di guerra, e le decisioni importanti erano prese da una ristretta cerchi di persone, perlopiù militari o ex militari come appunto il presidente Davis, anche perchè non ci furono elezioni vere e proprie a suffragio popolare.

Questo significa che già i militari governavano la CSA. Siete d'accordo?

Saluti, Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Jubal Anderson Early il Lun 16 Gen 2012 - 16:35

Va detto che il mandato presidenziale degli Stati Confederati d'America era previsto della durata di 6 (sei) anni. Il che fa decadere l'ipotesi di elezioni durante lo svolgersi del conflitto. Tuttavia, è interessante ipotizzare un mandato di durata inferiore, diciamo di 4 anni, e le conseguenze che avrebbero potuto avere le elezioni presidenziali in seno alla Confederazione durante la guerra.
Probabilmente, il rivale politico più ostinato del presidente Davis fu il governatore della Georgia, Joseph E. Brown, che giocò non poca parte nella questione della rimozione di J.E.Johnston, e si fece promotore delle più svariate iniziative volte a contrastare le direttive presidenziali, arrivando persino a minacciare la secessione della Georgia dalla Confederazione.
Quindi, non mi sembra illogico individuare in Brown il rivale - eventuale - di Davis.
Anche se possiamo individuare i candidati, però, resta un problema non trascurabile : quali partiti, questi candidati, avrebbero rappresentato alle elezioni? La CS non ebbe il tempo materiale per sviluppare un sistema di governo differente da una dittatura -de facto- del presidente. Sarebbe quindi opportuno interrogarsi se gli eventuali candidati alle elezioni avrebbero rappresentato dei partiti politici, e se sì, quali.

Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Generale Meade il Lun 16 Gen 2012 - 17:41

Molto probabilmente il partito democratico avrebbe spadroneggiato, diviso però in diverse correnti estremiste che alla lunga avrebbero fatto nascere nuovi partiti. Che genere di partiti? Difficele dirlo con sicurezza. In base all'andamento della guerra avrebbe preso piede una fazione al posto di un'altra e viceversa. Sicuramente tutti gli eventuali partiti non avrebbero potuto evitare il problema della schiavitù e sarebbero stati costretti ad approvarla incondizionatamente.

Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Jubal Anderson Early il Lun 16 Gen 2012 - 18:06

Generale Meade ha scritto:Molto probabilmente il partito democratico avrebbe spadroneggiato, diviso però in diverse correnti estremiste che alla lunga avrebbero fatto nascere nuovi partiti. Che genere di partiti? Difficele dirlo con sicurezza. In base all'andamento della guerra avrebbe preso piede una fazione al posto di un'altra e viceversa. Sicuramente tutti gli eventuali partiti non avrebbero potuto evitare il problema della schiavitù e sarebbero stati costretti ad approvarla incondizionatamente.

Meade

Condivido. Sono dell'avviso che comunque, anche da un unico partito, alla fine sarebbero nate una sinistra laburista e una destra conservatrice. La questione della schiavitù sarebbe stata rimandata a guerra finita. Mi sembra molto logico.

Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Davis fosse incorso a elezioni come Lincoln durante la guerra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 13:17


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum