La cattura del presidente Davis-prima puntata

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  forrest il Lun 4 Gen 2010 - 15:09

Il 31 Marzo 1865,quando la caduta di Richmond appariva ormai prossima,il Presidente aveva affidato moglie e figli al fidato segretario,Burton Harrison,e li aveva fatti partire in treno verso Sud.Prima che partissero,Davis aveva consegnato alla moglie Varina una rivoltella,e le aveva insegnato ad usarla,nel caso si fosse trovata in pericolo di venire catturata dagli invasori.Non allo scopo di sfuggire agli Yankees,ma per costringerli ad ucciderla,o per usarla contro se stessa,e non cadere dunque nelle loro mani.Alla stazione,tra le lacrime,l'aveva salutata con queste parole:"Se sopravviverò,potrai raggiungermi quando la guerra sarà finita.Ma non mi aspetto di sopravvivere."Qualche tempo prima,durante un comizio,Davis aveva detto:"Questa guerra dovrà continuare finchè l'ultimo uomo di questa generazione sarà caduto sul posto,e suo figlio avrà raccolto il suo fucile per proseguire la nostra battaglia."-Davis e la sua famiglia si sarebbero riuniti il 6 Maggio,di notte,in una tenebrosa foresta nei pressi di Dublin,in Georgia,dopo + di un mese di peripezìe e tradimenti.Che magari descriverò per esteso in un topic appòsito.Ma torniamo a quel 6 Maggio;nonostante le esortazioni del Capitano Given Campbell,comandante del poco che restava della scorta presidenziale,Davis si rifiutò di abbandonare di nuovo la sua famiglia,pur sapendo che ciò avrebbe rallentato la sua fuga.Una fuga non certo intrapresa per salvare la pelle;aveva in animo di recarsi in Alabama,riunire le forze dei Generali Taylor e Forrest,e con loro attraversare il fiume Mississippi,e proseguire indefinitamente la lotta nelle sterminate pianure texane,che avrebbero fornito viveri in abbondanza ai soldati sudisti.Il Presidente non poteva sapere che Taylor si era già arreso,e Forrest era sul punto di sbandare la sua leggendaria cavalleria.Continua.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Seconda puntata

Messaggio  forrest il Lun 4 Gen 2010 - 15:44

Il 9 Maggio,presso Irwinville,nella Georgia meridionale,dopo esser di poco sfuggito alla cavalleria nemica ad Abbeville,il Presidente venne infine convinto dai suoi + fedeli seguaci ad affidare nuovamente la famiglia al fedelissimo Harrison,e a proseguire verso Sud con la massima celerità,perchè la rete nordista si stava chiudendo.Mentre si apprestava a partire ,tuttavia,un cavalleggero della sua scorta tornò da Irwinville,dov'era s'era recato a comprare vìveri,e lo informò che nella zona s'aggirava una numerosa banda di ex soldati confederati in cerca di bottino.Davis decise quindi di non partire,e di stare con la famiglia almeno quella notte.Pensava che se i banditi fossero stati davvero reduci confederati,avrebbe potuto parlare loro,e convincerli a lasciar passare la sua famiglia incòlume.Tornò quindi nella tenda della moglie Varina,e si coricò senza neppure spogliarsi,con l'intenzione di riprendere il viaggio all'alba.Nel frattempo il Capitano Campbell e la sua scorta,in modo a mio avviso inspiegabile,considerate le circostanze,s'allontanarono per perlustrare un guado sul fiume Alapaha,che avrebbero dovuto attraversare l'indomani.Era circa mezzanotte.Un'ora + tardi a Irwinville entrarono 150 cavalleggeri del 4° Michigan,comandati dal Tenente-Colonnello Benjamin Pritchard.E appresero che il Presidente Davis era accampato poco fuori la città.Di preciso chi fornì questa informazione a Pritchard,e come poteva sapere che il Presidente era nei paraggi,non si saprà mai.Nel frattempo,da Nord,un altro reparto nordista,il 1° Wisconsin,si stava avvicinando all'accampamento.La rete si era chiusa.Continua.


Ultima modifica di forrest il Mer 20 Gen 2010 - 23:35, modificato 1 volta
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Terza puntata

Messaggio  forrest il Lun 4 Gen 2010 - 18:32

Entrambi i regimenti nordisti attesero l'alba per attaccare l'accampamento.Probabimente per il timore che col favore del buio il Presidente potesse sgusciare via.Senonché,come in una comica di Stanlio e Ollio,all'alba l'effetto sorpresa andò a farsi benedire,quando i 2 reggimenti avanzarono contemporaneamente,da 2 direzioni diverse,ignàri l'uno dell'altro.Nella semi-oscurità si scambiarono per nemici,e si spararono addosso.Gli uomini di Pritchard piombarono per primi sull'accampamento,e catturarono Harrison,il Ministro Reagan,e alcuni altri componenti della comitiva presidenziale.La tenda del Presidente,che si trovava un po' + lontana dalla strada,dapprima non venne notata.Alcuni cavalleggeri di Pritchard erano ancora intenti a sparare al 1° Wisconsin,mentre altri erano impegnatissimi a saccheggiare i carri del convoglio.Davis,udìti i primi spari,pensò si trattasse della temuta banda di predoni che l'aveva indotto a ritardare la partenza.Disse a Varina:"Andrò da loro e li convincerò a lasciarci passare.Sicuramente avrò ancora qualche autorità con dei confederati."Appena uscì dalla tenda,da lontano s'accorse che si trattava di cavalleria nordista,e tornò subito indietro,informando Varina.Proprio allora il Capitano Taylor Wood,un marinaio che aveva seguito il Presidente durante tutta la sua Odissèa da Richmond fino a quell'angolo sperdùto della Georgia,arrivò di corsa e indicò a Davis un ruscello circondato da un bosco,poche centinaia di metri + in là.Se si fosse affrettato,il Presidente forse sarebbe riuscito a nascondersi laggiù.Varina lo supplicò di seguire il consiglio di Wood immediatamente.Cedo ora la parola allo storico W.C.Davis:"I suoi Ministri si erano sempre lamentati dell'incapacità del Presidente di prendere decisioni rapide;anche stavolta Davis esitò,prigioniero del suo istinto di non fuggire da un combattimento,o forse preoccupatoo per la sua famiglia.Ci vollero alcuni secondi prima che cedesse alle suppliche di Varina,ma furono persi istanti preziosi.Il suo cavallo era ormai circondato dagli yankees;avrebbe dovuto allontanarsi a piedi.Pioveva,e cercò un mantello per ripararsi;nella semi-oscurità,per sbaglio afferrò il mantello di Varina,e se lo mise sulle spalle.Poi uscì dalla tenda e s'avviò camminando con calma verso il bosco.Varina temette che il suo volto fosse così noto che qualche soldato nordista avrebbe potuto riconoscerlo;gli corse dietro e gli gettò uno scialle sul capo.In quel momento un nordista,il Caporale George Munger,s'accorse che qualcuno era uscito dalla tenda.S'avvicinò e intimò di fermarsi.Varina si voltò,e Munger le chiese cosa stessero facendo.-Stiamo andando al ruscello per prendere l'acqua per lavarci-rispose lei,mentre il Presidente continuava a camminare verso il bosco.-Chi é ?-chiese Munger a Varina indicando Davis.-é mia mamma-rispose Varina.-Cosa ci fa vostra madre con addosso speroni e stivali?-chiese Munger,urlando a Davis di fermarsi.Il Presidente continuò a camminare.Munger gli ripetè + volte di fermarsi,poi imbracciò la carabina,sollevò il cane,e la puntò contro Davis.Varina perse del tutto il suo auto-controllo,e urlò temendo per la vita del marito,mentre i suoi bambini uscivano dalla tenda e scoppiavano a piangere per il loro papà.Per Davis questo fu troppo;si fermò,si voltò e tornò verso la tenda,spinto unicamente dall'istinto di proteggere i suoi cari.Quando Munger gli chiese di arrendersi,il Presidente gettò via il mantello e lo scialle ,e rispose spavaldo che non si sarebbe mai arreso a dei ladri e a dei saccheggiatori.Al contrario,avanzò verso l'uomo con l'intenzione di utilizzare un vecchio trucco appreso durante la Guerra messicana:sperava di disarcionarlo afferrandolo per uno stivale,e poi montare in groppa e fuggire.Incerto sul da farsi,Munger non sparò ma tenne puntata la carabina contro di lui.Proprio allora Varina,vedendo la canna spianata contro il marito,corse verso di lui e gli gettò le braccia al collo per proteggerlo,gridando:-Non sparate!-Fu un gesto generoso,ma trattenne Davis per un istante;intanto altri soldati erano sopraggiunti.La scena era durata solo pochi secondi,ma l'opportunità era perduta.Ormai per il Presidente era troppo tardi per scappare,e alcuni dei soldati lo avevano riconosciuto.Non gli restava che arrendersi.Munger gli ordinò di tornare nella tenda.-Sia fatta la volontà di Dio-bofonchiò il Presidente.Senza aggiungere altro,prese Varina sottobraccio e tornò con lei nella tenda."
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  forrest il Lun 4 Gen 2010 - 18:48

Continua.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis

Messaggio  Mason&Dixon il Lun 4 Gen 2010 - 18:51

I miei complimenti forrest,
devo dire che sei un apostolo per questo forum...un ulteriore novella rivelatrice della confederazione, il predidente Davis in particolare! Ma quello che ci dici e' sempre molto appassionante e ben dettagliato, un bel resoconto storico. Grazie! Very Happy Smile Sad

Mason&Dixon
avatar
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Generale Meade il Lun 4 Gen 2010 - 20:51

Mi complimento anche io con Forrest per il resoconto molto dettagliato e lo ringrazio di avermi messo a conoscenza fino a ora dell'accaduto.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3991
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Quarta puntata

Messaggio  forrest il Mar 5 Gen 2010 - 0:03

Grazie a voi,amici,per l'attenzione che mi prestate. Very Happy -Dopo la cattura,Davis e la sua famiglia vennero caricati su una diligenza e scortati a Macon,dove aveva installato il suo Q.G. il Generale Wilson.Il viaggio durò 4 giorni,e la famiglia Davis venne sottoposta ad un'autentica tortura psicologica.I cavalleggeri nordisti cantavano una canzone molto diffusa al Nord,che s'intitolava:"Impiccheremo Jeff Davis ad un albero di mele."Pritchard consegnò al Presidente un cartellone (uno di quei cartelloni resi celebri dai film western)che annunciava 100000$ di taglia sulla sua testa,accusandolo di aver ordito l'assassinio di Lincoln.Poi un soldato infilò il cartellone sull'asta di una bandiera e lo sventolò davanti a sua moglie e ai suoi bambini."Instillando in essi nuovi semi di terrore",scrive l'ispirato storico W.C.Davis.Per tutto il viaggio i soldati di Pritchard insultarono e minacciarono di vendetta e di morte il loro prigioniero.Raggiunta Macon,Pritchard fece schierare i suoi uomini ai 2 lati della strada,e fece passare la diligenza tra queste 2 ali di forsennati,che scagliarono di nuovo sullo sventurato prigioniero e sulla sua famiglia una valanga di offese e di imprecazioni.Il calvario di Jefferson Davis era appena cominciato.Lo aspettavano,a Fort Monroe,una cella di pochi metri quadrati,le catene ai polsi e alle caviglie,una luce accesa 24 ore su 24 per non consentirgli di dormire.E il tentativo di umiliarlo e ridicolizzarlo con la menzogna infame secondo la quale,quando era stato catturato,fosse travestito da donna.A questo aspetto della vicenda dedicherò l'ultima puntata del mio resoconto.-Continua.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  forrest il Mar 5 Gen 2010 - 14:57

Al Gen.Wilson era giunta voce che Davis si fosse travestito da donna.La voce era nata dal lungo mantello,che nella penombra dell'alba il Caporale Munger aveva scambiato per una gonna,e dallo scialle che Varina aveva gettato sul capo del consorte.Forse anche le parole di Varina,quando aveva risposto che si trattava di sua madre,contribuirono a far nascere questa leggenda.Va poi aggiunto che fin da Aprile circolava una voce,del tutto infondata,e nata non si sa come,che Davis avesse lasciato Richmond in vestaglia.Come abbiamo visto,Davis non solo non si travestì da donna,ma rifiutò anche il + dignitoso travestimento da soldato,che in tanti gli avevano suggerito.Sia come sia,quando il Gen.Wilson riferì questa dicerìa al Governo,subito la "notizia" venne passata ai giornali,che la spararono a 9 colonne.E da Washington giunse l'ordine per Wilson di cercare le prove a conferma della dicerìa stessa.Sfortunatamente per i nordisti,non venne trovata nessuna gonna,sottana o vestaglia.Il 22 Maggio,lo stesso giorno in cui a Davis vennero applicate le catene,il Tenente-Colonnello Pritchard convocò Varina ,che nel frattempo era stata liberata,e si fece consegnare il mantello e lo scialle.Il mantello era praticamente uguale a quello di un uomo,e anche lo scialle non significava nulla,dal momento che all'epoca molti uomini,compreso il defunto Presidente Lincoln,lo indossavano abitualmente.Le autorità di Washington non mostrarono a nessuno questi 2 capi d'abbigliamento,che avrebbero stroncato ogni illazione malevola,ma li nascosero in una cassaforte del Ministero della Guerra,dove rimasero per decenni.Scrive W.C.Davis:"Non potendo umiliare Davis con alcuna prova,le autorità lasciarono che le sfrenate esagerazioni della stampa facessero il lavoro al posto loro.Qualsiasi cosa mettesse in ridicolo il leader confederato poteva servire a sminuire la sua statura morale agli occhi del popolo sudista,e ridurre la possibilità che diventasse un simbolo per una futura resistenza.Di certo venne anche in mente a qualcuno che,se alla fine Davis fosse stato condannato a morte,,qualsiasi cosa l'avesse reso meno credibile come martire sarebbe potuta servire.Nemmeno le chiare smentite dei cavalleggeri di Pritchard,compreso lo stesso Munger,servirono a nulla.Sarebbero passate generazioni,prima che solo i + creduloni dessero ancora credito alla storia della sottana."Il resoconto finirebbe qui,ma aggiungerò un breve post-scriptum dedicato a una figuraccia rimediata dalla + prestigiosa rivista italiana di Storia,alla quale,all'epoca dei fatti,collaborava il Prof.Luraghi.Continua.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la cattura del Presidente Davis-Sesta e ultima puntata

Messaggio  forrest il Mar 5 Gen 2010 - 17:43

Nel Marzo del 1967,la prestigiosa rivista "Storia Illustrata" dedicò un numero speciale alla Guerra Civile Americana..A leggere oggi quella vecchia rivista,viene da sorridere e da scuotere il capo,tanto era zeppa di errori;tanto l'analisi era sbrigativa e superficiale.Tra le altre cose,una certa Maria Luisa Rizzatti scriveva che Davis venne catturato a Greensboro,in North Carolina,località che il Presidente aveva abbandonato il 16 aprile,e che si trovava a qualche centinaio di Km da Irwinville! Shocked Ma la cosa + grave era la presentazione della foto di una vestaglia che il Presidente avrebbe indossato al momento della cattura.Una vestaglia che,secondo la didascalìa di "Storia illustrata",nel 1967 si trovava in un Museo di Filadelfia,di cui neppure si specificava il nome.Davvero il responsabile del museo aveva commesso un errore simile?Non ho indagàto,ma ho qualche dubbio.In ogni caso,i professoroni di "Storia illustrata" presero per buona questa sciocchezza,e la propinarono ai loro poveri lettori.Sarebbe interessante sapere chi fu il responsabile di questa gaffe.A quel numero della rivista contribuirono 13 storici (o semplici giornalisti),tra i quali il "nostro" Professor Luraghi.Da chi,tra queste 13 persone,vennero scritte le didascalìe delle foto?Sarebbe interessante saperlo,per tirargli amichevolmente le orecchie,nel caso fosse ancora vivo.In ogni caso,il + illustre di questi storici e/o giornalisti ( vale a dire Luraghi)credo avrebbe dovuto intervenire per evitare che una pubblicazione così autorevole incorresse in quella che dalle mie parti si definirebbe "una figura da ciculatée"(da cioccolatai.) O sbaglio?Credo che questa vicenda dovrebbe farci riflettere:quante frottole ci hanno propinato gli autori di libri e di articoli di Storia?Quanti libri bisogna leggere su un determinato argomento per farsi un'idea precisa di come andarono davvero le cose?Grazie per l'attenzione,e alla prossima,amici forumisti! Very Happy Fine.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la cattura del Presidente Davis

Messaggio  R.E.Lee il Mar 5 Gen 2010 - 19:20

caro forrest, innanzi tutto ti faccio i miei complimenti per lo splendido resoconto. Very Happy Very Happy
stimando il pres. davis, tutta questa vicenda mi lascia un pò di amarezza. il presidente fù praticamente messo alla berlina dagli unionisti in maniera fredda e calcolata. nessun onore venne reso allo sconfitto. si cercò (l'unione) unicamente di deriderlo e di screditarlo anche da un punto di vista personale ridicolizzandolo, ridicolizzando con lui, l'idea e lo spirito della confederazione che egli stesso rappresentava.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Generale Meade il Mar 5 Gen 2010 - 19:42

Ritorno a ringraziare Forrest per la fatica non indifferente che ci ha resi eruditi dei particolari nascosti nell'ombra sulla cattura del presidente confederato Davis. Resto sorpreso di come illustri storici abbiano preso in considerazione dati di fatto poco o scarsamente vagliati nel contesto storico, come invece ampiamente descrittoci dal ns. Forrest.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3991
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 5 Gen 2010 - 19:50

Complimenti a Forrest per la cronaca di questo episodio poco noto e mal rapportato fino a noi.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  George Armstrong Custer il Mar 5 Gen 2010 - 21:06

Caro Lee, quello che è successo a Davis, anche se deprecabile,va inquadrato nel contesto più generale degli avvenimenti del periodo.Avevano appena ucciso Lincoln,si era appena usciti da una spaventosa guerra civile.Era inevitabile che se la prendessero con Davis.Tutta la vicenda deve essere commentata per intero.Davis venne rilasciato e morì di vecchiaia in tarda età;Lincoln è finito ammazzato da un fanatico sudista ed era relativamente giovane quando venne ucciso.Io provo molta più amarezza per la fine che ha fatto quest'ultimo.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2471
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  George Armstrong Custer il Mar 5 Gen 2010 - 21:18

Per denigrare Davis venne scritta anche una canzone sul presunto travestimento in abiti femminili:"Jeff in Petticoats".

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2471
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Generale Meade il Mar 5 Gen 2010 - 21:21

Concordo con Custer nel ritenere la fine fatta da Lincoln (oltretutto fortemente controproducente per il Sud) ignobile e fattore scatenante di molte delle paure che attanagliavano illustri sudisti di allora. La stessa amarezza provata dal ns. Custer, da mè e penso dalla grande maggioranza dei nordisti in generale, era foriera di rancori e desideri di vendetta (allora) che, per motivi ancora da ricercare, non trascesero in un violento bagno di sangue.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3991
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Generale Meade il Mar 5 Gen 2010 - 21:52

Immagini della cattura di Davis.

Quella che si avvicina di più alla realtà.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Vignetta tendente a ridicolizzare Davis.
http://memory.loc.gov/ammem/today/images/0510hoop.gif

Vignetta inverosimile.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Quì sembra col Burka.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Quì si vuole chiaramente umiliare l'ex presidente.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Vignetta molto sobria.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Si ritorna sul ridicolo.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Esageratamente ridicola e oltraggiosa.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Assurda.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Da certe caricature si evidenzia una certa forzatura tendente a ridicolizzare la figura di Davis. Ognuno scelga quella che ritiene più opportuna.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3991
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  forrest il Mer 6 Gen 2010 - 1:22

Caro Custer,Luraghi afferma che l'assassinio di Lincoln fu ordito dai nordisti stessi,se la memoria non mi inganna.Sfido che fu controproducente per il Sud!Il suo scopo era proprio quello!Non ho mai approfondito l'argomento perchè non nutro alcun interesse nei confronti del personaggio Lincoln.Di lui mi ha sempre ripugnato,e quasi spaventato,financo l'aspetto fisico.Per non parlare delle atrocità selvagge contro il popolo sudista,indegne di una Nazione cristiana e occidentale;e della morte di settecentomila soldati, di cui fu il principale responsabile.La tremenda guerra civile di cui parli non fu combattuta da nordisti e sudisti ,ma dai nordisti contro i sudisti,che chiedevano solo di vivere in pace nella loro terra;è ben diverso.Ma non voglio finire off topic; é chiaro che se la tesi dello storico citato da Luraghi avesse fondamento,cesserebbe di averne il risentimento e la rabbia contro un gentiluomo esemplare come Jefferson Davis.Aggiungo però che di Luraghi non posso dire di fidarmi al 100%,perchè di cantonate ne ha prese una quantità.Per quanto riguarda le caricature,si può solo provare ribrezzo per i farabutti che disegnarono quelle schifezze.-P.S.Ovviamente non ce l'ho con l'amico Meade che è stato bravissimo a proporcele,e che ringrazio. Very Happy E neppure con l'amico Custer. Non vorrei essere equivocato.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  R.E.Lee il Gio 7 Gen 2010 - 11:31

cari amici,
resta inteso che per proseguire nel parlare di lincoln o del suo assassinio o di tutto quello che lo riguarda, dovrete usare i topic appositi.


ciao
lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  George Armstrong Custer il Gio 7 Gen 2010 - 16:31

Caro Forrest,io invece,per avere una visione più equilibrata dei fatti storici,cerco di approfondire anche i personaggi che non stimo.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2471
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  forrest il Gio 7 Gen 2010 - 18:12

Caro Custer,non hai torto.Ma il tempo libero non é molto,devo fare delle scelte,perciò preferisco approfondire i personaggi confederati.Nel mio commento precedente forse sono andato un po' sopra le righe,nella forma e nei toni.Mi dispiace.Nella sostanza ribadisco quanto ho scritto.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Simone Silvestri il Mer 20 Gen 2010 - 19:28

Ottimo lavoro caro Forrest! Very Happy

Personalmente non mi meraviglio delle ingiurie o pressioni a cui la figura di Davis dovette sottostare; come in tutte le guerre, soprattutto quelle civili, l'la cultura dell'odio sistematico per l'avversario, è alla base di ogni politica.

P.S. "Gongolo" per la nota di Forrest su Tutto Storia Razz
E' sacrosanto quello che dice.
Molti storici, col tempo, hanno finito per presentarci una realtà spesso molto diversa da quella reale.

Caro Forrest, una sola cosa mi dispiace, che una sola vita non basta per poter affrontare tutte le problematiche e i misteri che la storia ci presenta...peccato no!
avatar
Simone Silvestri
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 04.05.09
Età : 35
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 22 Mag 2010 - 17:06

Ho trovato una foto che mostra l'arrivo della famiglia Davis al QG di Wilson a Macon in Georgia, la carovana composta da ambulanza e carri, è circondata da cavalleggeri unionisti, giornalisti e civili curiosi:

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]

Salutoni Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 24 Mag 2010 - 19:29

Sul libro menzionato dal nostro forrest c'è questa foto e altre che mostrano il presidente confederato durante la prigionia e tempo dopo la liberazione, rispetto alla solita immagine che vediamo del presidente (che fu presa prima della guerra civile perchè mi pare durante la secessione non sia stato mai fotografato) è molto magro e ingrigito.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2807
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 24 Mag 2010 - 20:50

Veramente c'è la foto del Presidente quando fece il suo discorso inaugurale a Montgomery, ........però è solo un puntino tra tanti Very Happy

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 25 Mag 2010 - 20:13

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Veramente c'è la foto del Presidente quando fece il suo discorso inaugurale a Montgomery, ........però è solo un puntino tra tanti Very Happy

Claudio

Immagino ti riferisci a quella del campidoglio dell'Alabama, giusto?

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2807
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La cattura del presidente Davis-prima puntata

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum